Febbre 39-40 bimba 3 anni

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 02/01/2014 Aggiornato il 31/08/2015

Ho una bimba di 3 anni che da qualche giorno manifesta dei sintomi che ora iniziano a preoccuparci. Ha dei momenti, più volte al giorno, durante i quali sbianca, le labbra diventano violacee e trema lamentandosi di aver freddo con picchi di febbre anche di 39/40° C... Risponde: Dottoressa Francesca Pinto

Una domanda di: Dario
Buongiorno, ho una bimba di 3 anni che da qualche giorno manifesta dei sintomi che ora iniziano a preoccuparci. Ha dei momenti, più volte al giorno, durante i quali sbianca, le labbra diventano violacee e trema lamentandosi di aver freddo con picchi di febbre anche di 39/40° C. Qualche giorno fa in Pronto soccorso abbiamo scoperto un’infezione alle vie urinarie e ora sta regolarmente prendendo un antibiotico. Pensavamo che questi sintomi sarebbero passati una volta iniziata la cura antibiotica, ma oggi, nuovamente, si è ripetuto “l’evento “, però senza tremori, e temperatura non superiore ai 37,5°C. Che cosa ne pensa? Secondo lei, è il caso di farle fare degli esami del sangue per comprendere meglio la natura di queste manifestazioni? Grazie e buona giornata.

Buongiorno. I sintomi descritti sembrano legati al momento del rialzo termico, a volte anche se solo moderato. Tuttavia se si presentano in assenza di rialzo termico, è utile una valutazione pediatrica, con eventuale elettrocardiogramma e, se necessario, ecocardiogramma.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che si sveglia piangendo: cosa può essere?

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

A fronte di un improvviso cambiamento nei ritmi del sonno è opportuno prima di tutto escludere la presenza di un disturbo fisico.   »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti