fragola

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 12/09/2012 Aggiornato il 12/09/2012

Risponde: Dottoressa Francesca Pinto

Una domanda di: Fragolavalentina
Buonasera dottoressa, sono la mamma di un bimbo di quasi 4 mesi nato con il taglio cesareo per via del cordone che si era attorcigliato. Alla nascita pesava 3.880 kg, ora pesa 7.150. Da qualche giorno ho notato che le feci del bimbo sono cambiate: fa la cacca una volta al giorno, la mattina presto, e rispetto alle poppate che fa non è molta… e insieme alla pipì nel pannolino talvolta assume un colore giallastro. Preciso che il bambino, essendo molto vorace, non fa una poppata piena e quindi tutto il giorno gli offro il seno per soddisfare le sue esigenze. Prima, invece, di feci nel pannolino ne trovavo tante. Come mai questo cambiamento? È normale? Cordiali saluti

Buongiorno, il cambiamento può essere condizionato sia dalle variazioni del clima (è un periodo piuttosto caldo) sia da cambiamenti nell'alimentazione della mamma. Controlli che il bambino cresca settimanalmente in maniera adeguata per verificare che si alimenti a sufficienza. Cordiali saluti

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che si sveglia piangendo: cosa può essere?

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

A fronte di un improvviso cambiamento nei ritmi del sonno è opportuno prima di tutto escludere la presenza di un disturbo fisico.   »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti