Insonnia

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 30/05/2012 Aggiornato il 30/05/2012

Risponde: Dottoressa Alessia Bertocchini

Una domanda di: crisframati
buonasera,avrei bisogno di aiuto…ho una bambina di 13
mesi,che da una settimana ha cominciato a piangere a suarciagola per
addormentarsi…si gratta gli occhi perchè ha sonno,mangia il latte(non la
allatto da quando aveva un mese e non usa il ciuccio,ma solo una coperta che
usa sempre per addormentarsi),ma non riesco ad addormentarla…ho provato a
portarla nel letto con me e piange a dirotto finchè poi si stanca e
crolla…ma non ha mai fatto così,anzi…di solito mangiava e si
addormentava…non posso far ogni sera queste vite…cosa mi consiglia?

Considerato che il problema e' iniziato da una settimana e non esisteva fino a pochi giorni fa faccia visitare la piccola dal Suo pediatra per escludere otite, eruzione dentaria in atto, ect e porti urine per stick urine per escludere una infezione delle vie urinarie (la cosa più importante). Solo se tutto risulterà negativo penseremo ad un problema di ordine psicologico comportamentale.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba di sette mesi con piccolissime cisti dei plessi corioidei

02/02/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

In generale la sola presenza di cisti dei plessi corioidei, anche se richiede controlli non desta preoccupazione. Diverso è il caso in cui, in prossimità dei plessi corioidei, si sviluppano le cosiddette cisti aracnoidee.  »

Un solo neo, tre pareri specialistici diversi: a chi credere?

31/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Ogni specialista ha le sue precise ragioni quando indica il da farsi rispetto a un neo, in particolare quando i singoli pareri vengono espressi a distanza uno dall'altro.   »

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Fai la tua domanda agli specialisti