Lesione labbro

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 22/06/2012 Aggiornato il 22/06/2012

Risponde: Dottoressa Alessia Bertocchini

Una domanda di: gigi
Buongiorno dottoressa,
mia figlia ha un herpes sul labbro e le sto dando l'aciclovir. È il
medicinale più adatto? Secondo mia moglie poteva anche trattarsi di un'afta,
ma essendo sul labbro direi proprio che è un herpes. Ha suggerimenti da
darci?

Aciclovir è un antivirale; in caso di herpes virus simplex la terapia è corretta. La diagnosi differenziale si pone tra herpes simplex labiale (infezione virale), impetigine bollosa (infezione batterica). L'afta può comunque essere presa in considerazione sia in caso di afta orale solitaria sia in caso di stomatite aftosa (anche herpetica qualora ci siano afte sia all'interno della bocca sia sulle labbra) o malattia piedi mani bocca (infezione virale) che determina lesione sulle mani, sui piedi e all'interno del cavo orale, frequente in età pediatrica, o altre cause. Le lesioni macroscopicamente si presentano diverse e di solito la visita clinica pediatrica è sufficiente per la diagnosi corretta. 

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Fai la tua domanda agli specialisti