Linguaggio

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 24/05/2012 Aggiornato il 24/05/2012

Risponde: Dottoressa Alessia Bertocchini

Una domanda di: sweetnancy
Gentile dottoressa, le scrivo perché ho una bambina di 21 mesi che, anche se è molto sveglia e vivace, gli manca la parola. Infatti lei non pronuncia nemmeno mamma o papà. Ogni giorno cerco di stimolarla a parlare giocando con lei, portandola a passeggio, mentre svolgo le mansioni domestiche, la rendo partecipe parlandole e descrivendole tutto quello che facciamo insieme e sopratutto, ogni volta che lei vuole qualcosa o un oggetto, io gli ripeto il nome di quella cosa molte volte, ma  lei sembra
proprio che si rifiuti di ripetere o almeno di provarci. Prima, quando aveva 8-9mesi sillabava ma-ma-ma invece ora ci sono solo silenzi a meno che, durante un capriccio, urla aaaa. La bambina è davvero sveglia e intelligente sopratutto nel gioco di 'far finta che' oppure nell'obbedire a dei semplici comandi. Non pretendo che mia figlia parli subito anche perché la mia pediatra e la mia famiglia dicono che prima o poi lo farà, però non vorrei pensare al fatto di arrivare troppo tardi al momento in cui possa scoprire che ci sia un problema che noi oggi ignoriamo. Lei cosa ne pensa? La
ringrazio

Ogni bambino ha i suoi tempi. Immagino che senta bene, nessun problema di udito, se ha dubbi si rivolga ad un otorino. Penso che la Sua pediatra abbia fatto la scheda CHAT per valutare la relazione del bambino con l'esterno dai 18 mesi. Continui a stimolarla come sta facendo, la faccia relazionare con altri bambini coetanei e si affidi alla Sua pediatra che valuterà se e quando sarà necessaria una visita specialistica.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Fai la tua domanda agli specialisti