marzia

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 02/11/2012 Aggiornato il 02/11/2012

Risponde: Dottoressa Francesca Pinto

Una domanda di: marzia82
Buongiorno dottoressa, mio figlio ha 5 mesi e mezzo e
purtroppo ha preso l'abitudine di usare il mio seno al posto del ciuccio.
Quando deve addormentarsi lo cerca disperatamente e piange a dirotto fino a
quando non lo trova. Ho provato alternative come il ciuccio, ninne nanne ecc., ma
niente da fare, non si addormenta e piange disperatamente. Tra un mese ritorno
al lavoro e devo affidarlo alla nonna. Ha un consiglio da darmi per
addormentarlo senza attacarlo al seno? Grazie Marzia

Buongiorno. Purtroppo oltre alle cose che già sta facendo non c'è molto altro. Insista con pazienza!

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Voglio un figlio (a 44 anni) ma ho paura che non sia sano: che fare?

27/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La scelta di avere un figlio in età avanzata è personalissima: nessuno specialista può dare consigli al riguardo, solo indicare i rischi a cui si potrebbe andare incontro, in modo da permettere di decidere con consapevolezza.  »

Quarto cesareo a 30 anni: sono proprio tanti i rischi?

26/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo espone la donna a vari rischi che è bene valutare attentamente anche con l'aiuto del ginecologo curante.  »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti