Onaka insufficiente, influenze bimba due anni e mezzo

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 02/01/2014 Aggiornato il 31/08/2015

Mia figlia di due anni e mezzo segue da quando aveva dieci mesi una cura preventiva con mezzo flaconcino di Onaka da 400 mg al giorno per tutto il periodo invernale... Risponde: Dottoressa Francesca Pinto

Una domanda di: sofiasole83
Buongiorno. Mia figlia di due anni e mezzo segue da quando aveva dieci mesi una cura preventiva con mezzo flaconcino di Onaka da 400 mg al giorno per tutto il periodo invernale. Fermo restando che frequenta il nido, ho sempre avuto degli ottimi risultati. Quest’anno invece è come se non gli facesse effetto, si ammala spesso e tanto per farle un esempio solo nel mese di novembre ha preso già due influenze. Mi domando allora se non sia insufficiente il dosaggio che prende, visto che ora è più grande. Ho letto, infatti, anche nel fogliettino illustrativo che dai tre anni si possono prendere 2 flaconcini al giorno… Certo due al giorno no, pero magari uno… Mi dica lei. Grazie

Buongiorno, magari quest’anno è un po’ più sensibile alle forme che girano. Le consiglio di monitorare la salute della bimba con la pediatra, in modo da controllare che non si ammali troppo di frequente (per ora sembra nei limiti) per cui si possono fare degli accertamenti e che sia adeguato l’immunostimolante.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Fai la tua domanda agli specialisti