Raffreddore e Nurofen bimbo 13 mesi

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 03/07/2014 Aggiornato il 13/02/2015

Il mio bambino di 13 mesi è spesso raffreddato. In questi giorni ho notato che ha come dei "mucidi" nel respirare e sono andata per cautela dal pediatra... Risponde: Dottoressa Francesca Pinto

Una domanda di: BICETTA
Salve dottoressa, ho bisogno di un consiglio. Il mio
bambino di 13 mesi è spesso raffreddato. In questi giorni ho notato che ha come dei “mucidi” nel respirare e sono andata per cautela dal pediatra.
Premetto che secondo me mio figlio non ha un raffreddore così forte in quanto rispetto ad altri episodi di raffreddore questo mi
sembra molto più lieve. Il pediatra però mi prescrive Nurofen 3 volte al giorno per 5 giorni, cosa che trovo esagerata. Questa
somministrazione non l’ho usata neanche quando mio figlio ha avuto la febbre… Che cosa mi consiglia di fare? Inoltre molte “voci di corridoio” sconsigliano completamente il Nurofen ai bambini…. Che fare? Spero sia gentile nel
darmi qualche suggerimento. Distinti saluti.

Buongiorno, senza vedere il bambino non sono in grado di confermare o smentire le prescrizioni del curante. Il Nurofen si può dare, con moderazione, purché in dosaggio adeguato. Personalmente evito di prescriverlo a bimbi sotto i due/tre anni, ma non ci sono motivi particolari. Segua con fiducia i consigli del curante.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

A letto da un mese per un distacco amniocoriale (eppure non serve, anzi)

01/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il riposo assoluto a letto in caso di "distacco" non solo è inutile per assicurare una buona evoluzione della gravidanza, ma può addirittura rivelarsi controproducente in quanto può aprire la strada al rischio di trombosi a livello degli arti inferiori.   »

Sono incinta e non sono immune alla rosolia: è pericoloso fare il vaccino a mio figlio?

28/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

Nessuno studio ha mai evidenziato che un bimbo subito dopo essere stato vaccinato contro la rosolia possa trasmetterla. Di conseguenza, anche in gravidanza non si rischia nulla se si hanno contatti con un bambino appena vaccinato.  »

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti