reflusso a 3 mesi

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 29/10/2013 Aggiornato il 29/10/2013

Risponde: Dottoressa Francesca Pinto

Una domanda di: erikas76
Buongiorno dottoressa, mio figlio di 3 mesi ha sempre mangiato con gusto pur avendo qualche problema di reflusso non accompagnato da vomito. Abbiamo, infatti, cambiato diverse volte latte e abbinato Gastrotus quasi a ogni pasto inserendolo alla fine con l'ultimo goccio di latte nel biberon. Adesso da qualche settimana arriva a un certo punto, a volte anche solo a metà biberon, e si rifiuta di continuare. Piange e urla, spalanca la bocca e allontana con le manine il biberon, si inarca e tira indietro. Poi appena lo tiro su e lo allontano dal latte, si calma e dopo qualche minuto a volte riesco a fargli finire il latte, a volte no. La pediatra mi ha confermato che si tratta di reflusso, però non riusciamo più a dargli
nessun sciroppo dato che sputa qualsiasi medicina e comunque, anche quando la prendeva, non abbiamo avuto nessun risultato. Ora la pediatra mi ha consigliato di lasciare a lui il dosaggio, cioè di fargli mangiare quel che desidera… Ma
sinceramente se mi lascia metà pasti al giorno sono un po' preoccupata. Fino a ora il bimbo è cresciuto benissimo. Ha 3 mesi, pesa 6,80 kg ed è alto 60 cm circa. Continua ad aumentare di peso anche in queste ultime settimane che mangia poco. È vispo, allegro e sorridente e non ha altri problemi. Come latte assume il Formulat 1 Pregel che è già un latte per il
reflusso…ma non serve a nulla… Cosa mi consiglia di fare lei? La ringrazio molto. Saluti e buon lavoro. Erika

Buongiorno. Vista la sintomatologia marcata le consiglio di affidarsi a un gastroenterologo pediatrico, in quanto va impostata una terapia adeguata, da cercare di somministrare con pazienza, in quanto è necessario che il reflusso venga curato per evitare che i sintomi peggiorino e la crescita si riduca. Saluti

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tampone positivo allo streptococco durante la gravidanza

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono delle indicazioni da seguire quando si risulta positive allo streptococco in prossimità del parto, prima tra tutte recarsi con urgenza in Pronto soccorso fin dalla prima comparsa delle contrazioni.   »

Paroxetina: si può assumere nel periodo preconcezionale e poi in gravidanza?

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In relazione agli psicofarmaci, nel periodo del concepimento e poi durante la gravidanza è importante assumerli sotto la guida dello psichiatra e del ginecologo, in accordo tra loro.   »

Tosse dei bambini: l’antibiotico serve o no?

14/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

La tosse secca, anche se più disturbante, non deve preoccupare e non richiede inevitabilmente l'antibiotico, che invece va somministrato quando la tosse è “grassa”, con tanto catarro, e si protrae per oltre quattro settimane senza alcun accenno di miglioramento.  »

Fai la tua domanda agli specialisti