Rosa Alba

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 07/11/2012 Aggiornato il 07/11/2012

Risponde: Dottoressa Lucia Romeo

Una domanda di: Rosa Alba
Buongiorno, ho una bambina che compie tre mesi tra due giorni e che allatto con regolarità al seno. In tutte le visite pediatriche non le è stato riscontrato alcun problema di crescita. Al 67° giorno le ho fatto fare il vaccino e, mentre prima a ogni poppata faceva regolarmente la cacca, da quel giorno si scarica molto meno regolarmente e spesso solo dopo averla stimolata con glicerina. Cosa può essere successo? Cosa mi consiglia di fare? Grazie

Mai dare le supposte. Certamente qualche problema ogni tanto le vaccinazioni – non si sa perché – lo crea; io le consiglio di far bere alla bimba molta acqua e, se continua a essere stitica, provi con acqua di prugne cotte (un cucchiaino dopo il latte tre volte al giorno).

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

L’amore per la mamma è “automatico”?

01/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'amore che un piccolissimo prova per la madre è legato al fatto che è la madre a prendersi principalmente cura di lui.  »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti