stella

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 14/02/2013 Aggiornato il 14/02/2013

Risponde: Dottoressa Francesca Pinto

Una domanda di: stella28
Mia figlia Stella ha 11 anni e da alcuni giorni il pediatra ha riscontrato un rumorino sul polmone destro e le ha dato per 7 giorni una cura antibiotica. Mi preoccupa il fatto che sono passati 3 giorni e non vedo molti miglioramenti, qualche volta ha la febbre a 38,5, da alcuni giorni è inappetente, ha tosse catarrosa non eccessiva e raffreddore. La bambina a giugno ha avuto un piccolo trauma cranico e ora a volte dice che, quando sta in piedi, sente piccole "scariche" che durano pochi istanti. Cosa mi consiglia di fare? Grazie, Cinzia

Buongiorno. Per quanto riguarda la sospetta broncopolmonite in caso di persistenza di febbre o peggioramento dopo 3 giorni di antibiotico consiglierei di fare una lastra ed esami più approfonditi. Per le scariche che sente la bimba, le consiglio di farle fare una valutazione neurologica, almeno per scrupolo. Non credo sia legato al pregresso trauma, ma è giusto approfondire. Saluti

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ovaio policistico a 20 anni: in quanto tempo gli integratori fanno effetto?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Nessun preparato compie miracoli: per contrastare la sindrome dell'ovaio policistico che viene messa in relazione con il sovrappeso è necessario prima di tutto modificare il proprio stile di vita, a partire dall'alimentazione.  »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti