stitichezza 19 mesi

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 09/09/2013 Aggiornato il 09/09/2013

Risponde: Dottoressa Francesca Pinto

Una domanda di: Merida
Salve dottoressa. La mia bimba di 19 mesi ha frequenti blocchi intestinali. Non si scarica, le feci sono molto grosse e dure. La bimba di conseguenza ha iniziato a non volere più andare di corpo, immagino per il dolore che prova. A niente servono fibre, lattulosio e mannitolo. Mangia poco e niente… E non so più cosa provare. Inoltre beve molto poco e questo non aiuta. Come mi devo comportare? Grazie infinite.

Buongiorno. Per prima cosa deve cercare di farla bere il più possibile e darle alimenti che l'aiutino, ricchi di fibre, come per esempio le zucchine, evitando riso, patata, banana. Se il problema persiste, si faccia prescrivere qualche prodotto dalla curante o, nel caso lo ritenesse necessario, da un gastroenterologo pediatrico.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

La “piaghetta” del collo dell’utero ostacola il concepimento?

05/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

L'ectropion della cervice non ostacola la possibilità di dare inizio a una gravidanza.   »

L’amore per la mamma è “automatico”?

01/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'amore che un piccolissimo prova per la madre è legato al fatto che è la madre a prendersi principalmente cura di lui.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti