Svezzamento e quantità di carne

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 12/01/2018 Aggiornato il 12/01/2018

All'inizio dello svezzamento è meglio non esagerare con la carne: 60-70 grammi al giorno (in un solo pasto) sono sufficienti.

Una domanda di: Lina
Salve la mia bambina ha 7 mesi e mezzo e mangia tutti i giorni un omogeneizzato Mellin di carne differente: manzo pollo o tacchino intero (80 grammi) aggiunto al brodo di verdure con verdure passate e una farina come mais e tapioca o riso a pranzo mentre invece la sera solo verdure passate e una farina con parmigiano. Lei pensa che un omogeneizzato intero sia troppo? Perché fa la cacca 4 volte al giorno da 2 giorni… Abbiamo cominciato la carne solo settimana scorsa.. ho aggiunto gli spinaci al brodo saranno stati quelli? Il mio pediatra ha detto 2 volte al giorno la carne ma a me sembra troppo. Lui diceva metà vasetto pranzo metà a cena ma come faccio a scaldare a bagnomaria Maria 2 volte lo stesso vasetto? Poi un ultima domanda quando e come inserire l omogeneizzato di pesce? Grazie mille

Stefano Geraci
Stefano Geraci

Cara mamma,
il suo pediatra non le ha detto di dare la carne due volte al giorno, ma di suddividere la quantità di carne giornaliera che attualmente assume la bambina tra i due pasti principali. Con le proteine della carne non si deve infatti esagerare. A mio avviso è bene offrire la carne una sola volta al giorno, nello stesso pasto, anche in quantità leggermente inferiori a quelle che lei attualmente dà alla sua bambina: credo che 60-70 grammi siano sufficienti. In generale, per scaldare solo metà omogeneizzato basta metterlo in un piccola cocotte, appoggiandola su un tegamino pieno d’acqua, per procedere con il metodo a bagnomaria. L’altra metà del vasetto va tenuta in frigo ben chiusa e scaldata all’occorrenza (non può stare aperta per più di 24 ore, anche se in frigo). Per quanto riguarda gli omogeneizzati di pesce, personalmente li introduco tra i sette e gli otto mesi, in alternativa a quelli di carne. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Sono davvero a rischio di diabete gestazionale?

01/12/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Quando si inizia la gravidanza in una condizione di obesità e, in più, si aumenta di peso rapidamente già a partire dal primo trimestre il rischio di sviluppare il temibile diabete gestazionale diventa alto, soprattutto se l'esame della curva da carico di glucosio evidenzia un'iperproduzione di insulina....  »

Donna Rh negativo: anche dopo un aborto si sviluppano anticorpi contro il sangue Rh positivo?

30/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Esiste un esame che permette di appurare se la donna ha sviluppato anticorpi contro il fattore Rh positivo: si chiama Test di Coombs indiretto e si esegue come un normale prelievo di sangue.  »

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti