Pene piccolo in un bimbo di nove anni

Professor Gianni Bona A cura di Professor Gianni Bona Pubblicato il 08/02/2021 Aggiornato il 08/02/2021

Il pene dei bambini inizia ad aumentare di dimensione intorno ai 12-13 anni: prima di questa età la sua dimensione modesta va considerata normale.

Una domanda di: Paola
Il mio bimbo ha subito a 4 anni un intervento per un testicolo non
completamente sceso, intervento perfettamente riuscito. Oggi ha 9 anni ma un
pene veramente molto piccolo! È preoccupante? Dovremo consultare un
endocrinologo? Grazie molto per la risposta!
Gianni Bona
Gianni Bona

Gentile signora,
se come lei mi riferisce l’intervento sul testicolo è andato a buon fine e non sono state rilevate altre anomalie, può stare tranquilla. E’ normale che il pene di un bimbo di nove anni presenti ancora dimensioni modeste. Solo se intorno agli 11 anni non dovessero comparire i primi segnali di imminenza della pubertà, rappresentati dalla crescita della peluria pubica e dall’aumento di dimensioni dei testicoli (e non del pene, che cresce successivamente) si potrà pensare a un controllo endocrinologico. Di fatto, il pene si sviluppa intorno ai 12-13 anni, quindi c’è ancora tempo. Aggiungo che nei bambini in sovrappeso (magari non è il caso di suo figlio, parlo solo a titolo informativo) nella zona del pube si osserva un cuscinetto di adipe che maschera la lunghezza del pene, facendolo apparire più piccolo di quanto sia in realtà. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Comportamenti (in)soliti durante il sonno: perché?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Annalisa Pistuddi

Durante il sonno possono verificarsi episodi di regressione che nascono dalla necessità di scaricare tensioni emotive accumulate nelle ore di veglia. E' poco opportuno invadere questo spazio intimo cercando di indurre bruscamente il risveglio.  »

Esami oculistici a inizio gravidanza: ci sono rischi?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Valutare l'opportunità di effettuare determinate indagini oculistiche nelle prime settimane di gravidanza spetta allo specialista a cui ci si affida.   »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti