Per concepire meglio i rapporti prima dell’ovulazione

Dottoressa Elisabetta Canitano A cura di Dottoressa Elisabetta Canitano Pubblicato il 26/09/2018 Aggiornato il 26/09/2018

Si possono avere maggiori probabilità di concepire se si hanno rapporti sessuali nei giorni che precedono l'ovulazione.

Una domanda di: Lucia
Gentile dottoressa, le pongo questa domanda perché ho un po’ di confusione.
Premetto che ho 36 anni, non ho figli, soffro di ovaio policistico ma il mio
ciclo è regolare di 35 giorni.
Il giorno 5 luglio ho avuto un aborto spontaneo alla sesta settimana. Pochi giorni dopo le
beta erano già a zero e la mia ginecologa mi ha detto che avrei potuto
riprovare subito per una nuova gravidanza.
Cosi ho utilizzato lo stik per l’ovulazione e il giorno 23 mi
indicava massima fertilità. Ho avuto rapporti ogni giorno per almeno una
settimana. Il giorno 1/08 dosaggio progesterone 9.1.
Posso essere certa di avere ovulato?
Quando avrei fare un test di gravidanza e avere la certezza del risultato?
Ad ora ho fatto un paio di test su urine ma sono risultati negativi.
Grazie dottoressa per la sua disponibilità.
Elisabetta Canitano
Elisabetta Canitano

Gentile Signora, quando ero giovane i miei maestri ci dicevano che l’unica prova certa dell’ovulazione era la gravidanza.
Questo per dirle che anche in presenza di stick positivo e progesterone alto non si può essere sicuri che il follicolo (la piccola cisti dove l’ovulo si sviluppa) abbia davvero liberato l’ovulo che poi nella tuba aspetta un giorno lo spermatozoo. Comunque anche se avesse ovulato non è certo che si rimanga incinta avendo rapporti nel periodo giusto, la natura è più incerta di quanto noi vorremmo. Io le consiglierei di continuare con gli stick, certo, ma per esempio di avere rapporti anche nei giorni precedenti lo stick positivo, perché gli spermatozoi vivono circa fino a quattro giorni nel corpo della donna e aspettando lo stick positivo può essere tardi per concepire. Proprio per questo è sufficiente avere rapporti a giorni alterni, o ogni due giorni, anzi qualcuno pensa che sia meglio per la qualità del liquido seminale, non a caso per una corretta valutazione medica si fa osservare dell’astinenza prima di fare indagini sulla fertilità negli uomini. Insomma purtroppo la biologia non è la matematica, e non la controlliamo così bene come certe volte vorremmo.
Le faccio i miei auguri, metta da parte tutti questi dati per parlarne con la ginecologa se l’anno prossimo non fosse successo nulla e le consiglio di prendere l’acido folico (1 compressa da 400 microgrammi al giorno) come previsto e come prescritto gratuitamente dal servizio sanitario, per la salute del sistema nervoso del bambino.
Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Dolicocefalia in bimbo di tre mesi: quali conseguenze?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Questo tipo di malformazione cranica comporta un problema quasi esclusivamente di natura estetica.   »

Fai la tua domanda agli specialisti