Perché non riesco ad avere un bambino?

Dottor Francesco Maria Fusi A cura di Dottor Francesco Maria Fusi Pubblicato il 11/01/2023 Aggiornato il 11/01/2023

Una riserva ovarica scarsa ostacola la possibilità di dare inizio a una gravidanza. Ma la procreazione medicalmente assistita può rivelarsi risolutiva, anche se possono essere necessari più di due tentativi.

Una domanda di: Lavinia
Buongiorno, sono una ragazza di 38 anni e sono 5 anni che proviamo ad avere un bambino ma niente, con alle spalle 2 tentativi di pma falliti. Io credo di avere carenza di progesterone, cioè basso, cosa che nessuno ha mai preso in considerazione nelle varie visite che ho fatto dai ginecologi. Sono rimasta incinta naturalmente dopo 1 mese dal primo fallimento della pma con punture di progesterone che mi fecero fare e che avevo ancora in corpo perché altrimenti non me lo spiego. Purtroppo poi aborto a 7 settimane. Poi più riuscita da sola. Non so più che fare per capire se il motivo è realmente quello. Ho bassa riserva ovarica e per il resto gli esami vanno bene per ora, il mio compagno lo stesso, non è male il suo spermiogramma. Siamo molto sconfortati e ho paura di avere una menopausa precoce. Attendo risposta appena possibile. Grazie mille. Cordiali saluti.
Francesco Maria Fusi
Francesco Maria Fusi

Gentile signora, il suo problema è legato alla scarsa riserva ovarica, che condiziona la qualità dell’ovulazione, da cui dipende anche il progesterone. Durante le PMA poi c’è supplementazione di progesterone. Due tentativi in 5 anni non sono molti, rivaluti la situazione con il suo centro di riferimento. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti