Perdita di un chilogrammo a inizio gravidanza: è preoccupante?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 03/04/2024 Aggiornato il 03/04/2024

Diminuire di un chilo nelle prime settimane di gravidanza non è un'eventualità che preoccupa. Quello che conta è che con il passare dei giorni il peso si stabilizzi e poi, gradualmente (e senza eccessi!) inizi ad aumentare.

Una domanda di: Vera
Grazie per la sua risposta, cara Dottoressa. Al momento sto prendendo metà Tavor ma cercherò di diminuirlo sempre di più per poi iniziare a usare
melatonina e valeriana sperando che possano andar bene. Volevo anche chiederle un’altra cosa. In 10 giorni circa (o qualcosa in più anche) ho perso un chilogrammo e mi sono un po’ spaventata. Nella prima gravidanza non ricordo un fatto del genere. C’è da dire che ero molto più rilassata, stavolta invece ci sono
state notti insonni e di forte stress che per fortuna sono passate quando ho letto i consigli che lei dava alle mamme in gravidanza su come assumere
Tavor, poiché avevo improvvisamente smesso di prenderlo. Ad ogni modo la mattina mi sveglio comunque un po’ agitata e sono sicura che anche questo
influisca sul peso, in più le primissime settimane ho fatto tantissima pipì come se mi stessi svuotando completamente, e ora vado regolarmente di corpo ogni
giorno, quindi le chiedo, può dipendere da questo l’aver perso questo chilo? C’è da dire che non ho tantissima fame essendo a quasi cinque settimane. Attendo una
sua risposta. Cordiali saluti.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora,
non ritengo significativa la perdita di un chilo di peso in circa dieci giorni, soprattutto visto e considerato lo stress e l’inappetenza che mi ha riferito.
Nel primo trimestre può non esserci un incremento di peso materno e anzi si può osservare anche un calo ponderale per via della nausea e del vomito che possono presentarsi in alcune gravidanze.
Ci dobbiamo preoccupare se il calo ponderale dovesse raggiungere il 10% del peso materno pregravidico (ad esempio -6 kg in una donna di 60 kg di peso) ma stiamo parlando di mamme che non riescono quasi a bere senza avere episodi di vomito.
Si parla allora di iperemesi gravidica ed è indicato l’accesso in pronto soccorso per le cure necessarie.
Lei non tema per il suo piccolo che ha certamente tutte le energie necessarie per svilupparsi correttamente, soprattutto curando sia l’alimentazione sia una corretta idratazione. Eventualmente, a giudizio del Curante, si potranno assumere dei multivitaminici specifici per gestanti, casomai non riuscisse ad assumere ad esempio carne e pesce in questa fase della gravidanza.
Per concludere, mi pare utile continuare a monitorare il suo peso con cadenza settimanale: vedrà che a breve ci sarà un incremento invece che un calo!
Spero di averla rassicurata, resto a disposizione, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti