Perdite a 13 settimane: è il tappo mucoso?

Dottoressa Arianna Prada A cura di Dottoressa Arianna Prada Pubblicato il 29/11/2021 Aggiornato il 29/11/2021

Nel primo trimestre di gravidanzal'aumento di secrezioni vaginali è normale, a patto che siano trasparenti, inodori e non associate ad altri sintomi.

Una domanda di: Federica
Sono a 13+0. Da qualche giorno ho notato perdite di muco più
abbondanti. Volevo sapere se è possibile che sia il tappo mucoso. La
ginecologa controlla questo dato e lunghezza cervice nelle ecografie esterne
che fa periodicamente?
Arianna Prada
Arianna Prada

Buongiorno, difficile che si tratti del tappo mucoso a 13 settimane.
In gravidanza aumentano le secrezioni vaginali che devono sempre risultare chiare ed inodore, pertanto le consiglio di fare una visita ed una ecografia per via transvaginale ed eventualmente dei tamponi vaginali completi per escludere un problema infettivo. Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba di due anni con i capelli molto radi

24/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Nella maggior parte die casi, i capelli dei piccolini diventano più folti con il passare deigli anni, tuttavia se appaiono realmente troppo deboli e mancano in alcuen zone della testa è bene sentire il parere di un dermatologo (in presenza).   »

Menarca in bimba di 9 anni: crescerà ancora?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non è così automatico che l'arrivo della prima mestruazione segni la fine della crescita in altezza.   »

Anticorpi: con che quantità si può rinviare la seconda o la terza dose?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Fabrizio Pregliasco

A oggi non è ancora stato stabilito quale valore relativo agli anticorpi assicuri una copertura tale da consentire di rimandare (o, peggio, evitare) la vaccinazione.   »

Fai la tua domanda agli specialisti