Piccolissima che “sembra” non respirare mentre mangia

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 27/04/2020 Aggiornato il 27/04/2020

Non c'è nulla di cui preoccuparsi se durante la poppata la respirazione appare poco regolare rispetto agli altri momenti della giornata. A patto che non si associno altre manifestazioni.

Una domanda di: Franco
La mia bambina è nata da 3 giorni, 3 settimane prima del previsto, con parto naturale. Ho rotto le acque al mattino (recandomi subito in ospedale ) e ho partorito il giorno dopo (dopo 27 ore). Adesso la bambina accusa una o due volte al giorno un problema di ossigenazione: quando prende la poppata sembra dimenticare di respirare, ma basta qualche piccolo movimento e riprende. Comunque è sempre molto tranquilla e riposa. In ospedale non sanno spiegare bene il motivo, tutti i test fatti fino ad ora sono buoni, ma mi chiedo perché? Passerà?
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile papà,
parlare di problemi di ossigenazione soprattutto in tempi di coronavirus può creare confusione. Da quel che descrive si può dedurre semplicemente che la piccola al momento dell’attacco al seno sembra concentrarsi sulla suzione ed eseguire atti respiratori meno rilevabili dall’esterno e questo non è certo un problema. Se invece avesse alterazioni della ossigenazione diventerebbe bluastra almeno alle labbra o estremamente pallida al viso. Sono solo queste due eventualità che devono mettervi in allarme e suggerirvi di mettervi subito in contatto con l vostro pediatra curante o con un neonatologo del punto nascita dove sua moglie ha partorito. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

A due anni perché non parla ancora?

12/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

Fino ai tre anni di età, una volta esclusi deficit di qualsiasi natura, si può ipotizzare la non grave condizione di "parlatore tardivo"  »

Gravidanza e paura di effettuare il tampone vaginale

10/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Durante i nove mesi di gestazione, effettuare il tampone vaginale non espone ad alcun rischio, quindi può essere affrontato in assoluta tranquillità.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti