Piccolissima con diagnosi di spina bifida occulta

Dottoressa Alessia Bertocchini A cura di Dottoressa Alessia Bertocchini Pubblicato il 14/05/2021 Aggiornato il 14/05/2021

In caso di spina bifida occulta è necessario che intervenga un'equipe di specialisti.

Una domanda di: Giovanna
Mia figlia di 2 mesi è stata diagnosticata una spina bifida occulta in quanto ha un piccolo forellino (3.600mm L5 rilevato dall’ecografia) e un ciuffetto di peli. A me sembra che muove bene le gambe e la vedo una bambina abbastanza vispa e normale.
Entro 4 mesi ci chiameranno per effettuare la risonanza magnetica e capire se il midollo è ancorato. Mi hanno detto che se fosse ancora è necessario intervenire chirurgicamente. Adesso io vi chiedo avrà conseguenze (incontinenza, problemi di deambulazione, per esempio). Solo nel caso di ancoraggio oppure il rischio con lo sviluppo potrà esserci a prescindere? Avrà problemi problemi a prescindere? Grazie mille.
Dottoressa Alessia Bertocchini
Dottoressa Alessia Bertocchini

Salve mamma.
Andrei per ordine. Considerati i disrafismi sacrococcigei che riferisce ed ecografia precoce sacrococcigea che è opportuno fare non oltre 45/60 giorni dalla nascita (dopo non è più presente finestra acustica per poter studiare l’ancoraggio del midollo), nel sospetto di spina bifida occulta la prima cosa da fare è valutare con attenzione la RMN (da fare velocemente) e la seconda, nel caso si confermasse, rivolgersi ad un bravo neurochirurgo che saprà intervenire senza ritardi. Poi andrà seguita da una equipe multidisciplinare urologo pediatrico, ortopedico pediatrico oltre al neurologo e al neurochirurgo che ha operato. Attenzione all’aspetto neurologico, ortopedico e alla funzionalità vescicale. Andrà seguita fino alla fine della crescita staturo-ponderale con particolare attenzione nel momento adolescenziale per la crescita rapida in altezza bisognerà essere sicuri che il disancoraggio sia stato completo. Tenere sotto controllo, durante la crescita, in particolare modo gli arti inferiori e lo svuotamento vescicale. Mi tenga aggiornata. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tic in una bimba di tre anni e mezzo

17/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

In presenza di tic che compaiono all'improvviso è buona regola prima di tutto effettuare alcuni specifici esami del sangue e un tampone faringeo per la ricerca dello streptococco.  »

Bimba di 18 mesi che non vuole più il latte

16/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

A svezzamento completato, il latte non è più indispensabile: come ottima alternativa c'è lo yogurt.   »

Una gravidanza dopo aver smesso l'”anello”: quanto ci vuole?

13/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisabetta Canitano

La possibilità di rimanere incinta dopo aver smesso la contraccezione ormonale varia da donna a donna: generalizzare non si può.  »

Fai la tua domanda agli specialisti