Piccolissima con la talassemia

Professor Angelo Michele Carella A cura di Professor Angelo Michele Carella Pubblicato il 10/01/2022 Aggiornato il 10/01/2022

Un bambino colpito dalla forma più severa dell'anemia mediterranea deve essere seguito da un centro ad alta specializzazione.

Una domanda di: Anna
Ho una bambina di 3 mesi, ho scoperto alla
nascita che è affetta da talassemia Major, ho una grande paura per il suo
futuro sto allattando e in piccole quantità le do l’aggiunta di latte
artificiale. Ho preso in gravidanza l’acido folico sospeso ad un mese
dalla nascita, il suo ferro nel frattempo si è notevolmente abbassato e farà
a breve probabilmente la prima trasfusione. C’è qualcosa che posso fare
per aiutarla? Non so magari riprendere l’acido folico o altro? Grazie mille.
Angelo Michele Carella
Angelo Michele Carella

Cara Signora

Gentile signora,
la sua bambina deve essere seguita in un Centro di alta specializzazione, penso al BAMBINO GESU’ di Roma o al GASLINI di Genova, dove potrà discutere con esperti del settore le nuove frontiere di terapia della Talassemia Major.
Ovviamente, se necessario, la bambina in questa fase deve fare la trasfusione, ma bisogna organizzare un percorso terapeutico per il futuro. Nulla deve essere lasciato al caso o affidato al fai-da-te, ma immagino che questo i pediatri glielo abbiano già detto.
Con molti cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ansia e attacchi di panico in gravidanza e lo psichiatra (incomprensibilmente) sospende i farmaci

12/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è comprensibile la ragione per la quale una donna che soffre di un disturbo ansioso con attacchi di panico dovrebbe sospendere i farmaci per il solo fatto di essere incinta, tanto più che medicinali che controllano i sintomi e sono compatibili con la gravidanza ci sono.  »

A riposo assoluto da un mese per via di uno “scollamento”

08/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elsa Viora

Il riposo assoluto in gravidanza è inutile e potrebbe essere dannoso, anche in caso di scollamento amnio-coriale. Molto meglio condurre una vita normale, evitando ovviamente gli strapazzi.   »

Cosa vuol dire “sopra il quinto percentile”?

04/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Una crescita sopra il quinto percentile rappresenta il 95% della popolazione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti