Piccolissimo che si “strozza” bevendo il latte

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 30/11/2022 Aggiornato il 30/11/2022

Per prima cosa, per evitare intoppi durante la suzione occorre evitare che il bambino succhi troppo voracemente.

Una domanda di: Michela
Salve, mio figlio ha un mese e mezzo e sono 15 giorni che quando prende il latte si strozza di continuo. Lui prende il latte artificiale e dopo pochissime suzioni al biberon inizia a tossire e spesso e volentieri esce il latte sia dalla bocca che dal naso. A lui è stata diagnosticata anche una bronchiolite lieve e rinite, sono 8 giorni che facciamo aerosol e lavaggetti ma ancora non migliora. Inizio a pensare che non sia solo per via della bronchiolite, anche perché durante il giorno tossisce veramente poco, quasi niente. Vorrei avere qualche consiglio…inizialmente non faceva così, prendeva tranquillamente il biberon.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Cara mamma, la questione che pone ha verosimilmente origine dalla bronchiolite. Poi è possibile che ci siano problemi di reflusso: rigurgiti facili subito dopo il pasto. Ma anche la possibilità che il bambino si “ingolfi” per una quantità di latte che scende troppo dalla tettarella del biberon e magari perché succhia molto avidamente. Quindi controlli prima di tutto che le gocce di latte non scendano troppo veloci dal biberon quando lei lo gira verso il basso, in seconda istanza provi a interrompere la poppata, cercando di evitare che il bambino beva tutto il latte in velocità. Se poi queste manovre non sortiscono effetto, si consulti con il suo pediatra pensando che il problema bronchiolite possa ancora dare fastidio alla suzione. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti