Piedino storto compiendo i primi passi

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 27/07/2020 Aggiornato il 27/07/2020

Può accadere che, quando inizia a camminare, un bambino non posizioni i piedini in modo corretto, senza che questo sia espressione di un problema.

Una domanda di: Chiara
Mio figlio Enea ha 14 mesi e da due ha iniziato a camminare, nel farlo mette il piedino destro storto verso l’interno, ma quando è fermo lo tiene diritto.
Mi devo preoccupare? O passerà col tempo e lo sviluppo?
La mia pediatra dice di rivederlo all’anno e mezzo e nel caso fare la richiesta per una visita fisiatrica o ortopedica.
È la strada giusta? Grazie mille. Cordialmente.

Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile signora,
credo che la sua pediatra le abbia dato il suggerimento più gusto. Coi primi passi è normale porre i piedini verso l’interno e può accadere anche con uno solo dei due.
Se poi con i mesi il fenomeno si accentua, è utile per prima cosa risentire il pediatra curante, che nel suo caso è una pediatra, per valutare l’opportunità di effettuare una visita specialistica. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccinazione in bimba di 5 anni: ci sono pericoli se la mamma è incinta?

04/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Durante la gravidanza non ci sono rischi se si sottopone il primogenito alla vaccinazione contro difterite-tetano-pertosse-poliomielite.  »

A 9 mesi legumi sì o no?

03/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Chiara Boscaro

I legumi possono essere introdotti nell'alimentazione del bambino a partire dal sesto mese di vita, a patto che siano decorticati.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti