Pillola del giorno dopo e “ritardo”

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 07/11/2017 Aggiornato il 07/11/2017

Tra gli effetti indesiderati del contraccettivo di emergenza c'è l'irregolarità mestruale. Se però il ritardo si protrae per più di cinque giorni è opportuno fare il test di gravidanza.

Una domanda di: Daniela
Ciao spero mi rispondete presto ho un brutto presentimento il mio ultimo ciclo e stato intra il 1/2 ottobre pero ho preso norlevo pdgd il 20ottobre ad oggi nessun ciclo nessuna macchia
cosa significa? Spero non ci sia nessuna probabilità di gravidanza perché non potrei affrontarla

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Buongiorno Daniela, quello della contraccezione d’emergenza è un tema delicato sia per le pazienti che per noi medici. In teoria, se le mestruazioni ritardano, potrebbe anche essere legato all’assunzione di Norlevo (Levonorgestrel) e al suo impatto sul ciclo, può cioè essere la stessa pillola del giorno dopo a l’irregolarità. Tra gli effetti collaterali “comuni” (ossia che riguardano più del 10% delle utilizzatrici) è riportato nel foglio illustrativo: ritardo delle mestruazioni, capogiri, mal di testa, nausea, dolore addominale, dolorabilità mammaria, mestruazioni abbondanti, sanguinamento uterino, dolore all’utero, affaticamento. Nell’eventualità in cui il ritardo delle mestruazioni superi i 5 giorni, occorre fare un test di gravidanza. L’efficacia di Norlevo è tanto maggiore, quanto più a ridosso del rapporto non protetto viene assunto ma è comunque piuttosto bassa: tra il 52% e l’85%. Per questo non posso esimermi dal consigliarle anche una visita con un ginecologo in carne ed ossa per poter discutere di contraccezione, così da non dover ripetere in futuro un’esperienza così spiacevole e per poter vivere la sessualità in modo più sereno. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba che di notte vuole la mamma

25/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

E' normale che un bambino molto piccolo desideri avere la mamma accanto anche al momento della nanna e la reclami nel corso della notte: sarebbe più singolare se non avvenisse.   »

Distacco amniocoriale: serve il riposo assoluto?

23/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Sara De Carolis

Il riposo assoluto non solo è inutile per favorire il proseguimento della gravidanza ma può addirittura aprire la strada a grossi problemi.   »

Vaccino anti-Coronavirus: è davvero una fake-news che causi infertilità?

13/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Luca Cegolon, MD, MSc, DTM&H, PhD

Nel Web circolano bufale a volte così ben confenzionate da diventare credibili anche per persone competenti. Documentarsi sempre in modo meticoloso, prima di dare credito a ipotesi che mettono in discussione le scelte delle autorità sanitarie è quanto di meglio si possa fare per non cadere nelle tante...  »

Fai la tua domanda agli specialisti