Pillola del giorno dopo: funziona di sicuro?

Dottoressa Elisabetta Canitano A cura di Dottoressa Elisabetta Canitano Pubblicato il 04/07/2021 Aggiornato il 03/01/2023

L'efficacia del contraccettivo d'emergenza è strettamente correlata al tempo che passa tra il rapporto a rischio e la sua assunzione: prima si prende meglio è.

Una domanda di: Serena
Ieri sera ho avuto un rapporto completo. Ed ero pienamente fertile: mezz’ora dopo ho preso la pillola del giorno dopo. Farà il suo effetto sicuro?
Elisabetta Canitano
Elisabetta Canitano

Gentile Serena l’efficacia della pillola del giorno dopo è strettamente correlata ai suoi tempi di assunzione: più sono vicini al rapporto sessuale a rischio e maggiore è la protezione che offre, quindi sotto questo profilo siamo a posto. Lei ha assunto la pillola quasi subito dopo. Tuttavia una ricerca condotta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità ha evidenzaito che l’impiego della “pillola del giorno” previene l’inizio di una gravidanza ne 95 per cento dei casi. Questo signiifica che rimangono alcune probabilità che non funzioni: accade per esempio quando il concepimento è già avvenuto e il processo che porta all’impianto dell’embrione in utero è già avviato. Quindi se le mestruazioni non dovessere arrivare è opportuno fare il test di gravidanza, a partire dal giorno dopo la data presunta di arrivo. Da tenere presente, però, che può accadere che sia la pillola stessa a provocare irregolarità mestruale. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Perché si parla di polipo “sospetto”?

17/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Attraverso l'ecografia si può solo "sospettare" la presenza di un polipo all'interno dell'utero, ma per avere la certezza occorre effettuare altre indagini.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti