Pillola dimenticata: che fare ora?

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 16/05/2022 Aggiornato il 16/05/2022

Una sola pillola dimenticata dopo un lungo periodo di assunzione continativa non dovrebbe comportare il fallimento del metodo contraccettivo.

Una domanda di: Maria
Assumo la pillola Loette da Ottobre 2020. Sto attraversando un periodo di forte stress e stanchezza. Ho iniziato la nuova scatola giovedì. Ho avuto due rapporti completi sabato e domenica. Ho avuto la sensazione di non aver assunto la pillola domenica. Non ho controllato. In seguito ho realizzato di non aver assunto una pillola nella prima settimana ma non so quando. Ho assunto immediatamente anche la pillola dimenticata. Ho 42 anni. Quante probabilità ci sono di rimanere incinta? Vi ringrazio per farmi gentilmente sapere la possibilità, se è necessario effettuare un test, quando effettuarlo e come comportarmi nei prossimi giorni.

 

Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora, la sua dimenticanza non dovrebbe essere un problema in quanto lei arriva da un lungo periodo di assunzione del farmaco e questo la preserva dal rischio legato alla mancata assunzione. Suggerirei comunque un controllo ecografico tra una ventina di giorni dal suo ginecologo per vedere che l’assunzione del farmaco continui a mantenere un buon controllo sulla funzione ovarica in modo da essere tranquilla. Sperando di essere stato utile la saluto con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dolori mestruali spariti da quando è iniziata la ricerca di una gravidanza

29/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una spiegazione strettamente scientifica alla scomparsa della dismenorrea nel momento in cui si hanno rapporti sessuali non protetti non esiste, tuttavia il fatto stesso che a volte accada rende l'eventualità possibile.   »

Sono incinta e non sono immune alla rosolia: è pericoloso fare il vaccino a mio figlio?

28/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

Nessuno studio ha mai evidenziato che un bimbo subito dopo essere stato vaccinato contro la rosolia possa trasmetterla. Di conseguenza, anche in gravidanza non si rischia nulla se si hanno contatti con un bambino appena vaccinato.  »

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti