Pillola dimenticata: è alto il rischio di gravidanza?

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 01/06/2020 Aggiornato il 03/06/2020

Se ci si dimentica di assumere il contraccettivo orale, basta prenderlo entro 12 ore dall'abituale per non correre rischi.

Una domanda di: Tiziana
Prendo la pillola Estinette da 9 anni tra le 7:30-8:00 di sera. Sabato ho dimenticato la quinta pillola è l’ho presa subito domenica alle 8:15: ho avuto un rapporto completo mercoledì precedente È alto il rischio di una gravidanza?

Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Gentile signora,
l’uso prolungato, assiduo, regolare (sempre alla stessa ora, senza dimenticanze) del contraccettivo ormonale mette al riparo dal rischio legato a un’unica dimenticanza. Questo vale ancora di più nel suo caso, visto che ha assunto la pillola dimenticata circa 12 ore dopo il solito orario: in questo modo ha rimediato e può stare tranquilla. Continui ora ad assumere con regolarità le pillole che restano nel blister di questo mese, senza preoccuparsi. Mi permetto di consigliarle, se ancora non ha preso questa abitudine, di puntare la sveglia del cellulare sull’ora dell’assunzione: l’aiuterà molto ad assumere la pillola con puntualità. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Stereotipie o conseguenze del lockdown?

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

E' verosimile che i forti cambiamenti imposti dall'isolamento a cui ha costretto la pandemia abbiano influito sul comportamento dei bambini, tuttavia ci sono manifestazioni anomale che potrebbero essere spia di altro.   »

Coronavirus: indebolito o no? E le scuole riapriranno?

12/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Il Sars-CoV-2 è andato senza dubbio incontro a modificazioni che l'hanno reso meno aggressivo. Così è verosimile che a settembre bambini e adolescenti potranno (finalmente) tornare a scuola.  »

Fai la tua domanda agli specialisti