Pillola dimenticata: è giusto saltare l’assunzione di placebo?

A cura di Franca Fruzzetti Pubblicato il 04/01/2023 Aggiornato il 04/01/2023

Quando ci si dimentica di assumere una pillola contraccetiva, è bene, a blister finito, ricominciare con il blister nuovo, saltando l'intervallo tra una confezione e l'altra.

Una domanda di: Matilde
Buon pomeriggio, il 16 dicembre ho per sbaglio spezzato la pillola mentre la toglievo dal blister (io assumo la pillola Arianna ed era la 23ª, due giorni dopo avrei dovuto iniziare quelle a effetto placebo). Me ne sono accorta il giorno dopo, un paio d’ore dopo aver avuto un rapporto completo, così ho deciso di continuare con il blister successivo saltando la pausa di 4 giorni e il ciclo. Prima delle mestruazioni devo aspettare un’altra settimana ma vorrei sapere se ci sono numerose possibilità di essere rimasta incinta.
Franca Fruzzetti
Franca Fruzzetti

Gentile lettrice, direi che ha fatto benissimo a non assumere placebo ma a iniziare subito un nuovo blister. In questo modo la probabilità che si verifichi una ovulazione è nulla, di conseguenza è impossibile che si avvi una gravidanza. Può stare tranquilla. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti