Pillola e tumori dell’utero

Dottoressa Elisabetta Canitano A cura di Dottoressa Elisabetta Canitano Pubblicato il 15/12/2020 Aggiornato il 15/12/2020

Il contraccettivo orale non ha alcuna influenza, né in bene né in male, sulla comparsa di tumori che coinvolgono utero e ovaie.

Una domanda di: Valentina
Ho 25 anni e da un anno assumo la pillola yasmin per una cisti che poi risulta essersi riassorbita. Il prossimo controllo lo avrò la prossima settimana. Volevo chiedere terminata la pausa dei 7 giorni ho dimenticato di prendere la pillola del primo giorno del nuovo blister e quindi ho fatto una pausa di otto giorni e posticipato la ripresa di un giorno, questa cosa può aver interrotto l’effetto della pillola? E assumendo questa pillola possono riformarsi altre cisti o tumori all’utero? La ringrazio.
Elisabetta Canitano
Elisabetta Canitano

La pillola elimina soltanto le cisti funzionali (incidenti legati al normale funzionamento dell’ovaio), quindi non ha nessuna influenza né in bene né in male sui tumori dell’utero o delle ovaie, i quali possono venire sia che la si prenda sia che non la si prenda. E’ descritta una lieve protezione dal tumore dell’ovaio ma se la si assume per molti anni e sono per qualche anno dopo che la si è sospesa.
Una volta sospesa, peraltro, possono tornare anche le cisti funzionali, come a tutte le donne.
Per quello che riguarda la dimenticanza è solo l’effetto contraccettivo che può essere disturbato, se ha avuto rapporti durante la pausa o durante la prima settimana di assunzione della pillola presa in ritardo. Non è così facile rimanere incinta dimenticando la pillola, ma le prime sono in effetti le più pericolose, può fare un test di gravidanza alla fine della scatola, comunque, per sicurezza.
Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Positiva allo streptococco a qualche settimana dal parto

19/04/2021 Bambino di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui il tampone rivelasse una positività allo streptococco, al momento del parto viene effettuata una profilassi antibiotica per evitare che il bambino venga contagiato dal batterio durante il passaggio all'esterno.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti