Pillola presa in ritardo: ci sono rischi?

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 08/04/2024 Aggiornato il 08/04/2024

La pillola contraccettiva va presa sempre alla stessa ora e, in caso di ritardo, entro 12 ore dall'ora consueta. Se viene assunta più tardi la sua efficacia contraccettiva non è più garantita.

Una domanda di: Francesca
Ho bisogno di un aiuto. Assumo la pillola Novadien da 4 mesi e ho assunto la terza pillola del blister in ritardo di 13 ore (solitamente la prendo alle 21/21:30 e l’ho presa la mattina dopo alle 10:30). La sera prima ho avuto un rapporto completo non protetto, quindi la mattina stessa in cui ho preso la pillola dimenticata ho assunto la pillola del giorno dopo. Posso stare un minimo tranquilla?
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora, al fine di evitare il fallimento con contraccettivo è suggerito di assumere la pastiglia regolarmente sempre la stessa ora e nei casi di dimenticanza entro la 12ª ora rispetto all’orario solito. Comprenderà che la differenza di un’ora non è da considerare un grosso fattore di rischio per fallimento del metodo, ma la prudenza ci fa affermare che è buona norma effettuare il test di gravidanza dopo 15-20 giorni e la visita di controllo dal suo specialista di fiducia con l’esecuzione di un’ecografia pelvica transvaginale. Esistono gli alert telefonici e anche delle app disponibili in modo da evitare la dimenticanza. Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Fai la tua domanda agli specialisti