Pisellino ancora “chiuso” a cinque anni: che fare?

Dottoressa Alessia Bertocchini A cura di Dottoressa Alessia Bertocchini Pubblicato il 14/02/2019 Aggiornato il 14/02/2019

In un maschietto di 5 anni la fimosi può essere ancora fisiologica e, quindi, destinata a risolversi spontaneamente: basta una visita del chirurgo pediatra per stabilirlo.

Una domanda di: Maria Concetta
Mio figlio ha 5 anni ed a oggi è la terza volte che il pisellino gli si richiude.
La prima volta, dietro consiglio di un urologo pediatrico, e utilizzando una crema cortisonica eravamo arrivati a circa al 90% dell\’apertura complessiva, poi però si è richiuso.
La seconda volta, invece, si è aperto da solo.
Ora è chiuso ancora e alcune volte ha la punta arrossata. Io non vorrei arrivare a situazioni estreme, ma devo ammettere che questa situazione sta iniziando a preoccuparmi e non so cosa fare.
Grazie mille.
Dottoressa Alessia Bertocchini
Dottoressa Alessia Bertocchini

Cara mamma,
bisognerebbe capire in cosa esattamente consiste il problema, ovvero se si tratta di semplici aderenze balano prepuziali, ovvero il prepuzio è ancora adeso al glande perché a 5 anni è ancora fisiologico, cioè normale, che lo sia oppure se siamo in presenza di una vera e propria fimosi, coè di una chiusura del prepuzio destinata a non aprirsi con il passare del tempo. Questo lo può stabilire solo il chirurgo pediatra attraverso la visita che le consiglio senz’altro di fare. Se la situazione è fisiologica basterà che il bambino impari da solo a far scorrere la pelle del prepuzione verso il basso, mentre è nell’acqua della vasca o comunque quando il pisellino è bagnato in quanto è in questi momenti che l’operazione diventa semplice. Altro non occorrerà fare. Se invece fossimo in presenza di una fimosi non fisiologica, ovvero di una chiusura definitiva e non reversibile, è possibile che il chirurgo proponga l’intervento di circoncisione. Di più non posso dirle, perché non ho modo di visitare il bambino. Mi tenga aggiornata, se vuole. Tanti cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

 

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

C’è una pianta officinale per favorire la lattazione?

17/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonello Sannia

Esiste una buona documentazione scientifica che comprova gli effetti benefici del Cardo mariano sulla lattazione.   »

Dosaggio delle beta-hCG a nove giorni dal rapporto a rischio

12/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Gaetano Perrini

Un prelievo di sangue effettuato a pochi giorni dal rapporto sessuale per verificare se il concepimento è avvenuto fornisce un risultato non attendibile, Meglio evitare.   »

Bimba che fatica ad addormentarsi: le si può dare la melatonina?

06/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Francesco Peverini

Dormire è fondamentale per tutti, ma in particolare per i bambini: cercare un rimedio contro un eventuale disturbo del sonno è dunque opportuno.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti