Placenta bassa e riposo a letto

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 08/02/2021 Aggiornato il 12/02/2021

Durante la gravidanza il riposo a letto non influisce sulla posizione della placenta ed è sconsigliato.

Una domanda di: Rossella
Sono alla fine della 18esima settimana e alla pre morfologica mi è stata riscontrata placenta anteriore bassa.
La cosa mi ha molto preoccupata perché sto osservando uno scrupoloso riposo da inizio gravidanza per vari motivi.
Prima cisti del corpo luteo lato destro che si è riassorbita, amniocentesi a 16 settimane e infine questo.
La cosa mi spaventa molto e il mio gineocologo per ora afferma sia presto parlare di placenta previa.
Il 16 febbraio avrò la morfologica se la placenta si presenta ancora bassa come mi devo comportare?
Ho molta paura, ci sono comportamenti che posso attuare oltre al riposo a letto? Chiedo un consulto in più perché questa gravidanza è una sfida in salita.
Grazie anticipatamente!
Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora,
intanto mi faccia dire che il riposo a letto in gravidanza non serve e addirittura può essere controproducente, quindi davvero eviti di osservarlo. Per quanto riguarda la placenta, sono certa che alla prossima ecografia si sarà allontanata dal collo uterino. Se così non fosse, chi fa l’ecografia dovrebbe misurare la distanza tra margine della placenta e orificio uterino interno. Se questa distanza fosse di almeno due centimetri potrà stare tranquilla e anche partorire per via vaginale. In caso contrario, il ginecologo le dirà cosa fare. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

L’amore per la mamma è “automatico”?

01/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'amore che un piccolissimo prova per la madre è legato al fatto che è la madre a prendersi principalmente cura di lui.  »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti