Plagiocefalia posteriore con asimmetria facciale in una bimba di 3 anni

Dottor Giuseppe Spinelli A cura di Dottor Giuseppe Spinelli Pubblicato il 06/12/2023 Aggiornato il 06/12/2023

Ci sono anomalie che devono necessariamente essere valutate da uno specialistica in chirurgia maxillo-facciale esperto di malformazioni cranio-facciali.

Una domanda di: Nina
Salve, la mia bimba ha 3 anni.
Intorno al primo mese di vita inizia ad avere la testa schiacciata da un lato, la pediatra ci disse di non preoccuparci che era plagiocefalia posizionale e che andava via da sola. A 6 mesi non vedo miglioramenti così inizio ad informarmi e mi rivolgo ad un osteopata: abbiamo fatto delle sedute fino a 1 anno di età dicendomi che quello che poteva fare l’ha fatto che rimarrà un po’ schiacciata ma che con i capelli non si noterà e che con il tempo e con degli accorgimenti sarebbe passato.
Ho seguito tutti gli esercizi a casa anche mentre dormiva a girarla sempre, adesso è un mese che guardandola allo specchio vedo un asimmetria nel
volto non so perché non me ne sono mai accorta, magari per il fatto che la vedo tutti i giorni, ha una guancia piu gonfia dell’altra, sono molto
preoccupata non so cosa fare e se si puó risolvere. Vorrei un suo parere. La ringrazio in anticipo.
Giuseppe Spinelli
Giuseppe Spinelli

Gentile Simona,
le asimmetrie cranio facciali possono essere di diversa entità: alcune sono fisiologiche altre patologiche.
Nel caso di sua figlia potrebbe essere una plagiocefalia anteriore non posizionale ma una craniostenosi (chiusura precoce delle suture craniche che permettono a cranio e cervello di espandersi nei primi anni di vita): consiglierei di farla visitare da uno specialistica in chirurgia maxillo-facciale esperto di malformazioni cranio-facciali.
Lo specialista dovrà valutare se richiedere l’esecuzione di esami radiologici per verificare la presenza di una o più suture craniche chiuse precocemente oppure programmare controlli clinici nel tempo. Nel caso venisse confermata la diagnosi di craniostenosi sarà poi necessaria una valutazione multidisciplinare, che coinvolga piu specialisti: il chirurgo maxillo-facciale, il neurochirurgo, l’anestesista pediatrico, il neuropsicologo infantile e l’oculista per stabilire l’iter terapeutico. Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

PMA e perdite marrone dopo il transfer

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

In un terzo delle gravidanze iniziate grazie alla procreazione medicalmente assistita si manifestano perdite che però non hanno significato né valore prognostico.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti