Procreazione medicalmente assistita a 34 anni

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 18/03/2020 Aggiornato il 18/03/2020

Esiste una nuova disciplina, chiamata "naprotecnologia", che mira a conservare il potenziale riproduttivo della donna e, a volte, potrebbe essere un'opzione per farcela a diventare mamma.

Una domanda di: Elisa
Vi ringrazio per la vostra risposta chiara e tempestiva riguardo il mio esito di isterosalpingografia.
Avrei altri dubbi da chiedere, io ho già fatto tantissimi esami richiesti al mio ginecologo con parametri tutti nella norma (tra cui prolattina 11 e
i parametri sono da 5 a 23) TRANNE ORMONE ANTI MULLERIANO (AMH) con risultato 0.9, mi è stato detto che con questo parametro fosse troppo basso
per concepire e mi hanno indirizzato subito in un centro di procreazione medicalmente assistita.
È stata una bella botta, ma dopo molti dubbi il desiderio di questa maternità è molto sentito e forte
e io e mio marito abbiamo deciso di andare. Sottolineo che anche mio marito si è sottoposto a tutti i controlli del
caso più visita da urologo risultando nella norma. La risposta al centro di assistenza è stata da parte del medico, senza
alcuna estitazione, FIVET. Ho deciso di fare un tentativo.
Cura per 2 settimane dal 29/02 al 10/03 di: FOLIDEX 400 1 al giorno
DECAPEPTIL 0,1 1 dose sottocutanea la sera da 0.5
GONAL 900 1 dose la sera da 300
MEROPUR 600 1 dose la mattina da 150
3 prelievi a settimana per controllare il livello di estradiolo (ultimo controllo a 2999).
Arrivo al giorno dal prelievo ovocitario ma dopo operazione mi viene detto che sono stati ottenuti 8 follicoli ma non si rinvengono ovociti.
Tutto il lavoro è stato vano. Mi scuso per il poema ma era necessario per darVi un quadro preciso del mio
percorso.
Ora non vi nascondo che tante domande mi assillano ma non perdo la speranza
sono qui a chiedervi un parere sul da farsi ora…spero in una cura mirata al
mio caso qualche farmaco mirato.
Aspetto un vostro parere medico. Grazie infinite per la vostra professionalità e gentilezza.
Un saluto.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Buongiorno cara signora, non ho visionato tutti gli esami da lei effettuati e di sicuro mi mancherà la visione d’insieme ma mi sembra quantomeno singolare la sua vicenda, secondo più aspetti.
In primo luogo la sua giovane età (34 anni) e l’indicazione a sottoporsi a procreazione medicalmente assistita dopo un riscontro di ormone anti-mulleriano troppo basso rispetto alla sua età anagrafica, in secondo luogo il fatto che gli otto follicoli ovarici dopo la stimolazione farmacologica siano risultati privi di ovociti da fecondare al prelievo.
Mi sembra importante sapere da quanto tempo lei stesse ricercando la gravidanza e quale fosse il valore dell’FSH, che presumo lei abbia eseguito insieme al dosaggio dell’ormone anti-mulleriano.
La procreazione assistita non è il mio campo, devo ammetterlo, ma le vorrei dire che c’è un’alternativa meno invasiva per ricercare la gravidanza: la naprotecnologia. Si tratta di una nuova disciplina in ambito ginecologico volta a monitorare e mantenere la salute e il potenziale riproduttivo della donna. Le segnalo il sito del ginecologo americano che l’ha messa a punto, precisando che ci sono diversi specialisti anche in Italia e nella Svizzera italiana che la praticano.
https://www.naprotechnology.com/
Sperando di esserle stata di aiuto la saluto e resto a sua disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Coronavirus: è pericoloso per la fertilità maschile?

30/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Mario Mancini

Non c'è alcuna evidenza scientifica a supporto dell'ipotesi che il SARS-CoV-2 causi infertilità nell'uomo: si tratta dunque di una bufala.   »

Va bene questo valore delle beta?

30/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In sesta settimana, un valore dell'ormone beta-hCG superiore a 10.000 esprime che la gravidanza è in evoluzione, quindi è un ottimo segno.   »

Bimba di tre anni che fa sempre le stesse domande

26/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

E' normale che un bambino di tre anni chieda e richieda spesso le stesse cose: le risposte che ottiene (e che ci devono sempre essere) gli servono per consolidare le sue conoscenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti