Poliabortività a 40 anni (e dopo un figlio): perché?

A cura di Professor Francesco De Seta Pubblicato il 24/06/2023 Aggiornato il 24/06/2023

le cause delle ripetute interruzioni spontanee della gravidanza addirittura nel 30-40 per cento dei casi restano ignote, così come può essere difficile individuare con sicurezza quelle che impediscono di concepire.

Una domanda di: Domenica
Ho 40 anni e sto cercando un bambino, premetto che ho già un figlio di 6 anni e la gravidanza è andata splendidamente a parte l’insorgenza di diabete gestazionale. Da circa 2 anni stiamo cercando un fratellino ma ho avuto 3 aborti precocissimi. Dopo varie analisi è emrsa un po’ di insulina resistenza che sto curando con Metformina e devo dire che il ciclo si è regolarizzato. Le analisi per trombofilia hanno dato carenza di Proteina S e un altro valore borderline (allego tutti i referti). Mio marito sembra tutto a posto (allego anche esame spermiogramma). Il mio ginecologo visto tutto ciò presume una predisposizione a trombofilia e mi ha detto di contattarlo immediatamente in caso di test positivo per avviare delle cure specifiche (cortisone e altro che non ricordo): lei cosa ne pensa? Grazie per l’attenzione.
Francesco De Seta
Francesco De Seta

Cara signora, in relazione a quanto richiesto per prima cosa bisognerebbe capire se l’insulino-resistenza è’ migliorata con trattamento di metformina. Non riesco a vedere gli esami dello screening trombofilico (fattori che se alterati possono indurre poliabortivita). Lo spermiogramma denota una lieve riduzione dei parametri di mobilita che potrebbe anche essere la causa di un mancato arrivo di gravidanza. Pertanto sarebbe il caso di avere tutti gli esiti di tali esami che, unitamente ad una approfonsdita anamnesi personale, potrebbe aiutare a capire le cause della poliabortività. Consideri che, pur a fronte di esami perfetti, la poliabortivita , in almeno il 30-40% dei casi, viene definita sine causa (senza causa) in quanto non si riesce a risalire alle cause determinanti. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fratello e sorella (solo da parte di madre) possono avere figli sani?

22/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

I figli di consanguinei hanno un alto rischio di nascere con anomalie genetiche e disturbi del neurosviluppo. Questa è la principale ragione per la quale nelle società organizzate sono vietate le unioni tra parenti stretti.   »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti