Poliabortività: che fare?

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 04/08/2021 Aggiornato il 04/08/2021

Non sempre è possibile individuare la ragione degli aborti ripetuti, tuttavia è sempre opportuno cercare di farlo attraverso l'esecuzione di specifiche indagini.

Una domanda di: Tommaso
Salve, vorrei delle delucidazioni io e mia moglie stiamo cercando di avere un figlio ma sono ormai 4 aborti spontanei di cui tre tra la 5/6 settimana senza che ci abbiano dato una risposta. Abbiamo fatto tutti i tipi di esami ma non è stato riscontrato nulla, l’ultimo aborto risale alla settimana scorsa: eravamo arrivati al 5º mese. La causa un’infezione endometriale. Ma il medico poteva accorgersene prima? Quando mia moglie è stata ricoverata con perdite di sangue ci è stato detto che l’infezione ormai era allo stato avanzato e anche una cura antibiotica non sarebbe servita a nulla, infatti, il secondo giorno di ricovero ha avuto l’aborto spontaneo. Da precisare che mia moglie non ha mai sofferto di endometriosi, non ha mai avuto dolori durante il ciclo mestruale, ciclo regolare e non ha problemi di infertilità. Ora vogliamo capire come procedere se volessimo riprovare. Che tipo di cure affrontare? Grazie, spero in una vostra risposta.
Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signore, in verità lei e la sua compagna avete un problema di infertilità, ovvero, pur concependo facilmente, come è accaduto fino a ora, nessuna gravidanza è stata portata a termine. E si parla di infertilità quando accade questo, non solo quando non si riesce a dare inizio a una gravidanza. Il mio suggerimento è quello di rivolgersi all’ospedale di II livello più vicino, dove ci sia anche un servizio di patologia della gravidanza. Bisognerà fare altri accertamenti per valutare quale siano le terapie più adatte e per scoprire la reale ragione di questi aborti, al fine appunto (come lei ha perfettamente già intuito) di giocare eventualmente d’anticipo (se fosse possibile farlo). Tenga però presente che non sempre è possibile individuare una causa della poliabortività (più di due aborti spontanei). Comunque sia, a titolo generale posso dirle che tra le cause ci sono le anomalie genetiche incompatibili con la vita, le trombofilie (anomalie della coagulazione del sangue), la sindrome dell’ovaio policistico, la presenza di malattie autoimmuni. Altro purtroppo non posso dirle, se non che appunto dopo quattro interruzioni spontanee di gravidanza è opportuno effettuare indagini mirate (che un specialista in ostericia saprà perfettamente indicarvi). Mi tenga aggiornata se lo desidera. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccino anti-CoVid-19: non è vero che ostacola la fertilità. Anzi.

21/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Non ci sono dati che autorizzino a sostenere che la vaccinazione contro l'infezione da Sars-CoV-2 interferisca sulla fertilità.   »

Fontanella anteriore chiusa in una bimba di 4 mesi: è preoccupante?

20/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se l'accrescimento della circonferenza cranica è regolare e se lo sviluppo neuropsicologico è adeguato all'età, la chiusura precoce della fontanella non deve destare alcuna preoccupazione.   »

Come togliere il seno a un bimbo di 18 mesi (difficile da gestire)?

15/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Banale eppure risolutivo: per smettere di allattare, quando diventa un peso insostenibile, basta non offrire più il seno e passare alla tazza.   »

Bimbo di 4 mesi con fossette nella piega interglutea: c’è da preoccuparsi?

12/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

E' davvero raro che una piccola anomalia in prossimità dell'ano che vari specialisti hanno considerao priva di significato dal punto di vista medico possa essere la spia di spina bifida.   »

Bimbo con dolore forte al lato sinistro dell’addome

05/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Annamaria Staiano

La causa più frequente di un dolore intenso nella parte alta e sinistra dell'addome è quella che i pediatri americani definiscono "stitichezza occulta".  »

Camera gestazionale piccola: c’è da preoccuparsi?

16/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se le dimensioni dell'embrione sono giuste per l'epoca, possono non essere significative quelle della camera gestazionale.  »

Fai la tua domanda agli specialisti