Polipi endometriali e concepimento

Dottor Francesco Maria Fusi A cura di Dottor Francesco Maria Fusi Pubblicato il 01/02/2021 Aggiornato il 01/02/2021

I polipi endometriali tendono a riformarsi: per evitare che accada c'è una cura ad hoc.

Una domanda di: Claudia
Ho 29 anni ed io ed il mio compagno vorremo un bambino.
Capita male che in due anni mi siano stati tolti 2 volte dei polipi
endometriali di natura benigna. L’ultimo mi è stato tolto a settembre 2020
e dopo un mese sono andata dalla mia ginecologa ed ecco lì che ne è già
spuntato un altro. Detto ciò vorrei avere delle informazioni in più su
come sia possibile questa cosa e cosa potrei fare. Ho fatto anche gli esami
ormonali e sono ok: le lascio in allegato i referti. Buona giornata.
Francesco Maria Fusi
Francesco Maria Fusi

Gentile signora,
i polipi endometriali tendono a recidivare. Originano quasi sempre da una carenza relativa di progesterone che non permette una adeguata maturazione endometriale. Dopo averli tolti occorrerebbe fare una terapia progestinica prolungata.
Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

L’amore per la mamma è “automatico”?

01/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'amore che un piccolissimo prova per la madre è legato al fatto che è la madre a prendersi principalmente cura di lui.  »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti