Poppata notturna: quando e come toglierla?

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 17/02/2020 Aggiornato il 17/02/2020

Quando inizia lo svezzamento non si deve avere troppa fretta di eliminare la poppata (o le poppate) notturna: a mano a mano che il bambino si adatterà al cambiamento probabilmente non la (non le) reclamerà più.

Una domanda di: Simona
Salve, mio figlio ha appena compiuto 6 mesi e la notte spesso reclama due biberon di latte artificiale. Diciamo che la quantità la sceglie lui in base al bisogno (max 210 grammi). Ho letto che le “poppate” notturne ad un certo punto andrebbero eliminate e sostituite con dell’acqua per dargli la sensazione di mangiare qualcosa. Abbiamo provato con la camomilla per capire, ma lui ha proprio fame e si dispera se non si dà il latte. Durante la giornata mangia ancora ogni 4/5 ore e lo svezzamento è appena iniziato, la frutta la divora mentre la pappa (pranzo) ne mangia giusto un piattino raso, se gli piace. Quand’è che è necessario, o obbligatorio per il suo benessere togliere le poppate notturne. Come posso fare, calcolando che lui dorme già dalle 20/21 di sera? Dovrei svegliarlo intorno alle 23 per dargli la famosa ultima poppata? Grazie mille.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile signora,
da quello che descrive ipotizzo che il suo bambino richieda il biberon semplicemente perché ha fame. Probabilmente si deve abituare alle pappe, a mangiarne una quantità adeguata al suo appetito, ma la invito a non avere fretta per questo: ci arriverà con il passare dei giorni, è davvero solo una questione di tempo (poco, a mio avviso). Per la notte potrebbe provare a fare quello che ha pensato: dare il latte verso le 24 e vedere se poi tira dritto fino al mattino, anche se svegliarlo apposta potrebbe innervosirlo. In generale, è sempre bene non fare forzature, visto che siamo nel periodo di cambi alimentari. Anche se dovesse continuare ancora per un po’ a mangiare di notte, non corre alcun rischio. Credo che nel momento in cui mangerà una quantità maggiore di pappa alla sera, anche di notte dormirà più a lungo. Ripeto, senza ansia e senza fretta, visto oltretutto che questo piccino ha appena compiuto sei mesi. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba di tre anni che fa sempre le stesse domande

26/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

E' normale che un bambino di tre anni chieda e richieda spesso le stesse cose: le risposte che ottiene (e che ci devono sempre essere) gli servono per consolidare le sue conoscenze.   »

Quarto cesaeo: quali pericoli?

24/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Di fatto una quarta gravidanza dopo tre parti cesarei può presentare delle complicazioni che richiedono un controllo attento.   »

Incinta a 42 anni: quali rischi?

20/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

E' possibile che una gravidanza che inizia in età avanzata non vada a buon fine escusivamente per questioni anagrafiche, ma lo è anche che tutto proceda per il meglio.  »

Fai la tua domanda agli specialisti