Positiva allo streptococco: e se non si facesse in tempo a fare tutta la profilassi?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 31/10/2023 Aggiornato il 31/10/2023

Non si deve temere l'eventualità di non riuscire, durante il travaglio, a completare la profilassi antibiotica contro lo streptococco vaginale, perché comunque in ospedale vengono seguiti protocolli che consentono di mettere il neonato al riparo dai rischi.

Una domanda di: Arianna
Salve, sono alla 37^ settimana di gravidanza…tampone streptococco positivo, in caso in cui non si riesce a fare la seconda dose di antibiotico
le probabilità di trasmetterlo è più elevata? In ogni caso dopo verrà fatto un prelievo al nascituro che se sarà positivo dovrà fare antibiotico per via
endovenosa? La ringrazio anticipatamente.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, capisco che la positività del tampone allo streptococco la preoccupi.
Forse non è il primo bimbo e teme di non fare in tempo a ricevere la seconda dose di antibiotico durante il travaglio?
Infatti le dosi di antibiotico si fanno solitamente ogni 4 ore e se ha già partorito in passato, ora che sistema il primo figlio dai nonni (come farne a meno?) e arriva in ospedale passa comunque del tempo e di fatto è facile che lei partorisca prima di poter fare la seconda dose di antibiotico.
Intanto le direi: niente paura!
Sapendo che questo microbo c’è, saranno prese tutte le cautele del caso sia su di lei che sul nascituro.
Che io sappia, i pediatri hanno proprio dei protocolli a cui attenersi per effettuare gli esami del sangue sul neonato e valutare se ci sia un rialzo degli indici infiammatori suggestivo di infezione che quindi richieda il trattamento antibiotico anche su di lui.
Io mi permetto di segnalarle la possibilità di assumere dei probiotici che dovrebbero contrastare la carica batterica e quindi limitare notevolmente la possibilità di trasmissione verticale (si chiama così il contagio da mamma a bambino che avviene per il passaggio attraverso il canale del parto)
Si tratta di I-Natal bustine, da prendere per bocca 1 al giorno da ora fino al giorno del parto.
Sono dei fermenti lattici che vanno a colonizzare sia l’intestino che l’ambiente vaginale (lo Streptococco in realtà arriva dall’intestino che solitamente in gravidanza è più pigro del solito).
Credo che possano essere utili anche per contenere la sua paura di non arrivare in tempo in ospedale…anche se naturalmente non devono diventare un pretesto per fare il travaglio a casa o evitare di recarsi in pronto soccorso se rompe le acque, come se il tampone vagino-rettale fosse negativo.
Sono sicura che andrà tutto per il meglio, glielo auguro di cuore.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Salpingografia: a cosa serve?

10/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La salpingografia è l'esame che indaga sulle tube alllo scopo di verificare se siano aperte o no. Allo stesso tempo, grazie al mezzo di contrasto, durante l'indagine eventuali ostruzioni possono essere rimosse.   »

Incompleto accollamento delle decidue: cosa vuol dire?

05/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La decidua è l'endometrio durante la gravidanza, in cui l'embrione si annida. Al di sotto c'è chorion, che è il "guscio" che delimita la camera gestazionale entro cui c'è la membrana amniotica o amnios, che è come un sacchetto che racchiude feto e liquido amniotico. Viene definito "mancato accollamento"...  »

Bimbo di 19 mesi che cambia spesso umore

04/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Paola Rolando

Non è raro che verso i due anni il bambino inizi ad avere momenti di nervosismo, manifesti rabbia o ribellione, sia capriccioso: accogliere le sue emozioni negative, facendolo sentire compreso e protetto è il modo migliore per contenere le crisi e fargli recuperare in fretta serenità e allegria.   »

Si può concepire con un solo ovaio e una sola tuba controlaterale?

23/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se una tuba è efficiente è possibile che durante l'ovulazione, anche se a carico dell'ovaio controlaterale, si muova dalla sua sede abituale e si allunghi per captare l'ovocita.  »

Fai la tua domanda agli specialisti