Posso essere incinta nonostante la pillola del giorno dopo?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 01/02/2021 Aggiornato il 01/02/2021

Il contraccettivo di emergenza non sempre si rivela efficace e per sapere se ha funzionato o no basta effettuare il test di gravidanza.

Una domanda di: Miriam
Il 2 gennaio ho dovuto prendere la pillola del giorno dopo in quanto durante il rapporto si è rotto il preservativo. Ho preso la pillola a 10 ore dal fatto. Ho un ciclo abbastanza irregolare, ho avuto le mestruazioni per l’ultima volta il 23 dicembre (concluse il 29) e ad oggi non ho ancora il ciclo. Devo preoccuparmi? Ho già preso la pillola del giorno dopo anni fa per lo stesso problema ed è sempre andato tutto bene. Grazie.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora,
posto che l’assunzione del contraccettivo d’emergenza può determinare irregolarità mestruale e, quindi, far ritardare l’arrivo delle mestruazioni, credo che a questo punto sia opportuno che lei effettui il test di gravidanza perché in effetti dall’ultima mestruazione è trascorso un mese abbondante. La pillola del giorno dopo (o dei 5 giorni dopo, lei non mi riferisce quale delle due ha assunto) non assicura infatti un’efficacia del 1005. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Comportamenti (in)soliti durante il sonno: perché?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Annalisa Pistuddi

Durante il sonno possono verificarsi episodi di regressione che nascono dalla necessità di scaricare tensioni emotive accumulate nelle ore di veglia. E' poco opportuno invadere questo spazio intimo cercando di indurre bruscamente il risveglio.  »

Esami oculistici a inizio gravidanza: ci sono rischi?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Valutare l'opportunità di effettuare determinate indagini oculistiche nelle prime settimane di gravidanza spetta allo specialista a cui ci si affida.   »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti