Posso prendere la spirulina per il ferro basso? Meglio di no

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 16/10/2018 Aggiornato il 24/10/2018

E' normale, in gravidanza, che si verifichi una diminuzione dell'emoglobina nel sangue, ma per porvi rimesio il ricorso alla spirulina è sconsigliato. Si deve invece fare attenzione alla dieta ed, eventualmente, assumere il ferro (su prescrizione del ginecologo).

Una domanda di: Marika
Sono all’inizio della 29a settimana e
il ferro è a 15. Volevo sapere se,
invece di integratori sintetici
difficili da digerire, fosse possibile
assumere della spirulina. Se sì, quale
posologia e quali sono le
controindicazioni? Faccio presente che
la gravidanza procede bene, unica
cosa da segnalare importanti episodi di
vomito (per cui ho preso itinerol b6
per diversi mesi) e anche ora
un episodio, seppure di lieve entità, con
cadenza quasi giornaliera. Ovviamente
tra il ferro basso e gli impegni
lavorativi mi sento anche sempre
stanca. Infine, prima della gravidanza avevo
già assunto della spirulina per un
periodo di tempo limitato. Grazie in
anticipo.
Marika

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, non mi stupisce che a 29 settimane di gravidanza lei abbia il ferro basso: sarebbe strano il contrario!
Cerco di spiegarmi: in gravidanza l’organismo materno dà fondo alle sue scorte di ferro perché lo mette a disposizione del feto che deve fabbricare i suoi primi globuli rossi da zero. L’indicatore più utile per valutare l’anemia sideropenica (o ferrocarenziale) in una donna in gravidanza è certamente l’emoglobina. Se la sua emoglobina fosse già scesa attorno ai 10 g/dl direi che certamente vale la pena che lei assuma del ferro per bocca, magari insieme all’acido folico, così da facilitare la produzione di nuovi globuli rossi nel midollo osseo.
Ho scritto “già” perché in gravidanza si osserva una discesa progressiva dell’emoglobina che passa da valori di 13-14 g/dl nel primo prelievo all’inizo della gravidanza, a valori medi di 10-11 g/dl nell’ultimo trimestre. Questo processo è in parte dovuto alla fisiologica diluizione del sangue che la gravidanza favorisce e che limiterà le perdite di sangue al parto: essendo molto diluito, si perderà più acqua che globuli rossi per intenderci. Tornando alla supplementazione, direi che deve essere prescritta dal suo ginecologo curante e che è davvero importante che lei curi la dieta, cercando di assumere ogni giorno un piatto a scelta tra carne/pesce/legumi, dal momento che il ferro contenuto nei vegetali (gli spinaci ad esempio) è piuttosto difficile da assorbire.
Le sconsiglio di assumere spirulina in gravidanza e allattamento in quanto non ci sono studi clinici controllati che la raccomandino in queste fasi particolari della vita e invece abbiamo dei casi in cui è risultata nociva (in particolare, può essere persino tossica se fosse contaminata da alcuni ceppi di cianobatteri).
Quanto alla stanchezza, direi che a 29 settimane è più che giustificata e se ancora deve prolungare l’attività lavorativa, è bene che lei possa rallentarne i ritmi e magari accorciare un poco l’orario di lavoro (oppure cercare di iniziarlo più avanti nella mattinata così da poter riposare un po’ di più la notte). Il fatto che lei stia vomitando ancora a quest’epoca di gravidanza, mi fa pensare che il suo corpo stia cercando di farsi ascoltare, la stia invitando a rallentare i ritmi, a riposare.
Sono a sua disposizione se desidera, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Educazione di una piccina: quali istruzioni vanno seguite?

27/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I bambini non sono robot: non ci si può aspettare che basti impartire una semplice dritta per ottenere i comportamenti desiderati.   »

Talco al cambio del pannolino? Meglio di no!

25/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Il talco è un prodotto che non è opportuno usare per la cura dei bambini perché può causare vari problemi.   »

Fertilità della donna dopo i 40 anni: cosa la influenza?

19/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

L'età anagrafica condiziona fortemente la possibilità di concepire. Ma non solo: altri fattori entrano in gioco e tra questi c'è il peso corporeo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti