Posso svezzare la mia bambina di 4 mesi?

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 13/10/2021 Aggiornato il 13/10/2021

Per l'introduzione dei primi alimenti diversi dal latte l'ideale sarebbe attendere che il bambino abbia almeno 5 mesi.

Una domanda di: Francesca
La mia bimba di 4 mesi non dorme: il latte artificiale che
prende non le basta (si chiama Humana 1). Posso introdurre un po’ di
sabbiolina e omogeneizzato senza glutine, sostituendo un solo biberon? Grazie
mille.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

L’ideale sarebbe proseguire col latte 5 pasti di 180 gr ciascuno fino ai 5-6 mesi.
In caso di fame sui 4 mesi e mezzo si può iniziare con omogeneizzato alla frutta, sempre che la piccola accetti di buon grado il cucchiaino e mostri interesse verso i cibi solidi quando i genitori sono a pranzo o a cena. Poi si può passare a brodo vegetale di patate, carote, zucchine e 2p grammi di crema mais riso e tapioca, aggiungendo olio extra vergine di oliva. Per quanto riguarda l’introduzione del glutine, non c’è alcuna necessità di ritardarla. Gli alimenti contenenti glutine vanno somministrati fin dal’inizio dello svezzamento senza alcun rischio perché gi ultimi studi compiuti sull’argomento hanno evidenziato che proporli dopo l’anno non comporta alcun tipo di vantaggio.
Le consiglio comunque di confrontarsi col suo pediatra curante per affrontare l’argomento “prime pappe”. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Fai la tua domanda agli specialisti