Potrei essere incinta?

A cura di Augusto Enrico Semprini Pubblicato il 12/02/2023 Aggiornato il 12/02/2023

Dopo quasi due mesi dal rapporto se il test di gravidanza è negativo significa che il concepimento non è avvenuto.

Una domanda di: Serena
Ho avuto un rapporto a rischio il 21 dicembre. Ho preso afterel, pillola del giorno dopo. Il giorno 7 gennaio poi mi è arrivato il ciclo, abbondante e di 4 giorni. Però per paura ho fatto comunque Beta Hcg a 26 giorni dal rapporto, negative (>0.1). Il giorno 1 febbraio vado dalla ginecologa e mi dice che comunque avevo un rischio di essere rimasta incinta, mi trova del liquido nel douglas e endometrio a 14mm. Il ciclo mi sarebbe dovuto ritornare il 7 febbraio, ad oggi 9 febbraio (34esimo giorno di ciclo) nulla. A 50 giorni dal rapporto faccio un test su urine ed è uscito negativo, anche se l’ho fatto di pomeriggio (non con le prime urine del mattino) e ho fatto molta pipi, quindi ho timore potesse essere troppo diluito. Il fatto è che però a 50 giorni è tanto tempo, non dovrebbe uscire comunque positivo se lo fosse? Ho dei dolori fortissimi, assurdi quasi al lato destro e basso dell’addome che si protrae fino alla schiena e a volte alle grandi labbra (sempre a destra) e una sensazione di vertigini che mi fa sbandare. Presa dall’ansia che mi ha messo la ginecologa (assurda, davvero!) ho fatto l’errore di cercare su internet e ho paura possa essere addirittura una gravidanza extra uterina. Ovviamente si tratta di pensieri senza razionalità, sono guidata dall’ansia… cosa potrei fare?
Augusto Enrico Semprini
Augusto Enrico Semprini

Cara Serena, i test di gravidanza sulle urine sono molto sensibili ed affidabili. Ho riletto due volte la lettera e la possibilità di una gravidanza extra uterina dovuta al rapporto a rischio di dicembre è zero. Quindi tranquillità. È giusto essere sempre molto scrupolosi ma a 50 giorni da quell’unico rapporto la possibilità di un concepimento con HCG negative è zero.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

PMA e perdite marrone dopo il transfer

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

In un terzo delle gravidanze iniziate grazie alla procreazione medicalmente assistita si manifestano perdite che però non hanno significato né valore prognostico.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti