Preoccupata per i valori delle beta-hCG

Dottoressa Sara Tabacco A cura di Dottoressa Sara Tabacco Pubblicato il 30/09/2020 Aggiornato il 30/09/2020

Nelle prime settimane di gravidanza la discesa dei valori dell'ormone gonadotropina corionica umana esprime che la gravidanza non è evolutiva.

Una domanda di: Rossella
Salve, sono molto preoccupata per la mia situazione. Ultima mestruazione 19 agosto e presunta successiva 16 settembre. A oggi sarei al 14 giorno di ritardo. Dopo 2 giorni di ritardo ho fatto il test ed è risultato positivo il giorno dopo ho fatto il dosaggio dell’ormone beta 64, dopo 2 giorni 204, dopo 4 giorni 397 e dopo 2 giorni quasi 500. Il ginecologo non è molto ottimista. Mi ha detto di prendere progesterone, acido folico, inofolic combi hp e l aspirinetta da 100. Giovedì avrò la prima ecografia e sono molto preoccupata, cosa ne pensate?
Sara Tabacco
Sara Tabacco

Gentile signora,
i valori dell’ormone beta-hCG sono in crescita, ma sono inferiori rispetto a quelli attesi. Sarebbe opportuno in questi casi ripetere il dosaggio ed effettuare l’ecografia per valutare l’evolutività della gravidanza e la sua localizzazione (cioè dove si è annidato l’embrione). Potrebbe essere una gravidanza insorta più tardi rispetto alla mestruazione da lei riferita e quindi con valori di beta bassi perché ancora in fase molto iniziale, ma se i valori dovessero scendere purtroppo sarà una gravidanza non evolutiva. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fratello e sorella (solo da parte di madre) possono avere figli sani?

22/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

I figli di consanguinei hanno un alto rischio di nascere con anomalie genetiche e disturbi del neurosviluppo. Questa è la principale ragione per la quale nelle società organizzate sono vietate le unioni tra parenti stretti.   »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti