Prima mestruazione dopo un aborto spontaneo

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 18/09/2020 Aggiornato il 18/09/2020

E' possibile che nella mestruazione immediatamente successiva a un'interruzione spontanea della gravidanza si possano osservare frammenti di tessuto endometriale, senza che questo sia un segno preoccupante.

Una domanda di: Elisa
Ho avuto un aborto spontaneo completo il 13 di agosto. Mi hanno fatto l’ecografia e hanno visto che era tutto “vuoto”, endometrio sottile, totale espulsione del sacco (ero di 6 settimane). Stanotte mi è venuto il capoparto. Cambiando l’assorbente ho visto del materiale simile a quello che avevo espulso in fase abortiva, tipo un filamento di tessuto.
Mi chiedo, è normale? Significa che si sta ripulendo del tutto l’utero? Resta inteso che prenoterò un’ecografia di controllo, come mi avevano
consigliato di fare dopo il capoparto. Ringrazio anticipatamente per la risposta.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve cara signora, le confermo che è possibile che lei abbia visto un po’ di tessuto endometriale da cui l’utero doveva finire di ripulirsi.
Allo stesso tempo non ho motivo di dubitare di quello che le hanno detto i colleghi che le hanno fatto l’ecografia dopo l’aborto spontaneo, ossia che l’utero fosse “vuoto”. Prima la gravidanza si interrompe, più è facile che l’utero riesca a ripulirsi autonomamente, magari completando l’opera alla mestruazione successiva (capoparto come lo ha chiamato lei, in senso lato direi che è corretto, anche se un parto non c’è stato).
Credo sia saggio sottoporsi comunque ad ecografia di controllo come ha in programma, immaginando che sia anche interessata a mettere a tema la ricerca di una nuova gravidanza. Di solito, dopo un aborto spontaneo, si consiglia di attendere la mestruazione successiva per poi riprendere i rapporti liberi (se lo si desidera, naturalmente!) mentre in caso di raschiamento è prudente attendere 2 o 3 cicli mestruali per dare all’utero il tempo di riprendersi dall’intervento di pulizia che, per quanto rapido, è comunque un po’ invasivo.
Spero di esserle stata di aiuto, resto a disposizione se desidera, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccino antiinfluenzale: lo faccio al mio bimbo?

23/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Vaccinare contro l'influenza i bambini piccoli è ora più che mai la scelta giusta: ad affermarlo il Ministero della salute e la Società italiana di pediatria.   »

Dubbio sul valore delle beta-hCG

23/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Per capire se la gravidanza sta procedendo, serve l'ecografia, tuttavia non conviene farla prima che il valore dell'ormone beta-hCG sia almeno a 1000.  »

Bimba che fatica ad addormentarsi: le si può dare la melatonina?

06/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Francesco Peverini

Dormire è fondamentale per tutti, ma in particolare per i bambini: cercare un rimedio contro un eventuale disturbo del sonno è dunque opportuno.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti