Prolattinoma e malattia reumatica sono ereditarie?

A cura di Dottoressa Roberta Levi Pubblicato il 29/11/2022 Aggiornato il 29/11/2022

Né il prolattinoma né la malattia reumatica sono geneticamente trasmesse, quindi non si deve temere che il bambino le possa ereditare.

Una domanda di: Maria
Ho una figlia di 5 anni. Ho recentemente scoperto che la zia di mio marito (quindi la prozia di mia figlia) ha avuto da giovane la febbre reumatica (non so altri dettagli perché la conosco poco) e inoltre ha un adenoma ipofisario (prolattinoma). Devo fare accertamenti a mia figlia per vedere se ha ereditato queste due patologie? Grazie.
Roberta Levi
Roberta Levi

Gentile lettrice, la febbre reumatica o malattia reumatica è la conseguenza di una infezione faringea da streptococco, una infiammazione generalizzata che va ad interessare articolazioni, cuore, cute e sistema nervoso. Il prolattinoma è un tumore benigno dell’ipofisi che porta ad una eccessiva produzione di prolattina. Entrambe queste patologie non sono geneticamente trasmesse, pertanto non sono ereditabili. La bambina non ha bisogno di fare nessun accertamento in merito. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Perché si parla di polipo “sospetto”?

17/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Attraverso l'ecografia si può solo "sospettare" la presenza di un polipo all'interno dell'utero, ma per avere la certezza occorre effettuare altre indagini.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti