comportamenti aggressivi

Dottoressa Nicole Bianchi A cura di Dottoressa Nicole Bianchi Pubblicato il 18/07/2012 Aggiornato il 31/07/2018

Risponde: Dottoressa Nicole Bianchi

Una domanda di: robi
Buongiorno dottoressa, sono la mamma di Viola, 19 mesi, e le scrivo
perchè da circa 2 mesi mia figlia è diventata davvero troppo manesca verso
gli altri bimbi. Mi spiego meglio: io sono mamma a tempo pieno e abitando in un
paese tranquillo vicino al mare da sempre Viola, che non va al nido, passa gran parte della giornata all'aperto insieme ad altri bambini. È sempre stata, ed è ancora, una
bimba socevolissima e molto solare. Da poco, appena arriviamo ai giardini, non perde occasione per fare la prepotente dando manate a chi si avvicina e comincia anche con i calci. Le ho provate tutte, prima parlandole e spiegando che fa male, poi ho provato a sgridarla e persino portarla a casa… non so più che metodo utilizzare. Ogni volta che si esce è un incubo e le altre mamme si innervosiscono parecchio. Spero sia una fase che passi presto. Mi aiuta a capire come devo comportarmi? La ringrazio di cuore

Cara mamma, la voglio rincuorare, confermando la sua speranza che questo sia un periodo di passaggio per la bimba. I comportamenti di rabbia e l'aggressività manifestata verso i coetanei riguardano, prima o poi, tutti i bambini, soprattutto nei passaggi evolutivi più importanti (e i 19 mesi sono uno di questi). Viola si sperimenta nell'interazione, confrontandosi "animatamente" con gli altri bambini. Può essere importante, come mi sembra stia già facendo, tenere monitorati questi comportamenti e valutare se avvengono con più frequenza o enfasi in momenti di cambiamento degni di nota nella famiglia e intorno a loro. Se le fa piacere, mi tenga aggiornata.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ovaio policistico a 20 anni: in quanto tempo gli integratori fanno effetto?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Nessun preparato compie miracoli: per contrastare la sindrome dell'ovaio policistico che viene messa in relazione con il sovrappeso è necessario prima di tutto modificare il proprio stile di vita, a partire dall'alimentazione.  »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti