fratelli

Dottoressa Nicole Bianchi
A cura di Dottoressa Nicole Bianchi
Pubblicato il 15/07/2012 Aggiornato il 31/07/2018

Risponde: Dottoressa Nicole Bianchi

Una domanda di: Benedetta
Salve dottoressa, sono diventata mamma del mio secondo figlio da qualche mese. Vorrei poter uscire con mio marito ma soffro all'idea che il bambino più grande resti con
la baby sitter mentre io e il suo papà ci portiamo dietro il piccolo che sto
ancora allattando. Sbaglio a pensare che potrebbe viverlo come un tradimento
e soffrire troppo? Grazie molto per la sua risposta

Cara mamma, spesso i fratelli maggiori soffrono di gelosia all’arrivo di un fratellino, o di una sorellina ed è frequente che possano sentirsi messi da parte in situazioni che coinvolgono, inevitabilmente, anche il fratello, o la sorella. Se la sua sensibilità di mamma esperta (visto che è il secondo figlio) la porta a domandarsi se l’uscita a tre possa essere motivo di sofferenza per il figlio maggiore, perchè non pensare di far unire anche lui al quadretto familiare, anzichè lasciarlo a casa con la baby-sitter? Se fosse un problema di orario, potreste andare a cena un po’ prima del solito. In alternativa, potrebbe domandare direttamente al bambino se ha piacere a uscire con voi e decidere insieme sul da farsi.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Prevenire tosse e raffreddore si può?
21/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

Nei primi anni di vita le infezioni respiratorie, come tosse e raffreddore, sono lo scotto da pagare alla socializzazione.   »

Vaccino antivaricella: va fatto agli altri bimbi se c’è in casa un piccolissimo
14/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

I bambini che frequentano l'asilo dovrebbero essere vaccinati (anche) contro la varicella, per scongiurare il rischio di ammalarsi e contagiare un fratellino nato da poco.   »

Fattore Rh negativo: l’immunoprofilassi anti-D va fatta in gravidanza?
11/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' più che opportuno che le donne con fattore Rh negativo che aspettano un bambino eseguano l'immunoprofilassi specifica già durante la gravidanza. L'iniezione (intramuscolare) dovrebbe essere effettuata da personale sanitario.  »

Fai la tua domanda agli specialisti