gelosia verso il fratello appena nato

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 06/11/2013 Aggiornato il 06/11/2013

Risponde: Dottoressa Alessandra Varotto

Una domanda di: gloriazebe
Salve, sono la mamma di una bambina di 6 anni e di un bimbo di 2 settimane. Mia figlia non si avvicina mai al fratello, non l'ha ancora nemmeno toccato. Specifico che i miei due figli hanno padri diversi e la grande è molto legata a suo papà. Non vorrei che adesso che devo stare dietro al piccolo lei si sentisse messa in secondo piano. Può darmi dei consigli?

Gentile signora,
non sempre i bambini manifestano ciò che provano apertamente; probabilmente le azioni messe in atto dalla figlia nei confronti del nuovo nato sottendono una sorta di sconforto per una "perdita" subita, quella di un posto privilegato all'interno della famiglia (ricostituita, nel caso specifico). La gelosia quindi non può essere una colpa e nemmeno il segnale di un possibile "cattivo" carattere, bensì un sentimento che fa soffrire il bambino, naturalmente, proprio come succede a noi adulti… Raccomando allora di evitare che sua figlia si senta "trascurata" adottando semplici accorgimenti. In occasione delle visite di parenti e amici, per esempio, è utile che vi sia sempre anche un piccolo pensiero per lei. Se il bebè dovrà condividere la cameretta con la grande, le raccomanderei di predisporre uno spazio personalizzato e curato sulle esigenze di quest'ultima. Ancora, può essere d'aiuto farla sentire la "grande", chiedendole per esempio un aiuto speciale nei compiti legati alla casa. Perché non permetterle di rispondere al telefono, al posto della mamma, oppure di andare a prendere il giornale sottocasa? Le raccomando, infine, di lasciare esprimere questi sentimenti di rivalità attraverso l'uso del gioco creativo. La manipolazione di creta, plastilina e colori a dita sono i più indicati per far fronte a eventuali atteggiamenti di aggressività verso il nuovo nato. La situazione dovrebbe comunque essere transitoria. Mi tenga aggiornata!

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Come togliere il seno a un bimbo di 18 mesi (difficile da gestire)?

15/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Banale eppure risolutivo: per smettere di allattare, quando diventa un peso insostenibile, basta non offrire più il seno e passare alla tazza.   »

Bimba di due anni che al nido non mangia nulla

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Può capitare che un bambino si rifiuti di mangiare al nido. Ma è solo questione di tempo: a mano a mano che impara ad accettare di buon grado il distacco, perché comprende che la mamma torna sempre, tutto si risolve.   »

Quarto cesareo: ci saranno problemi?

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo è sempre un intervento difficile per i medici, perché è possibile che i precedenti abbiano lasciato aderenze tra i tessuti uterini e gli organi circostanti, ma questo non significa che non possa andare comunque tutto per il meglio.  »

Bimbo di 4 mesi con fossette nella piega interglutea: c’è da preoccuparsi?

12/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

E' davvero raro che una piccola anomalia in prossimità dell'ano che vari specialisti hanno considerao priva di significato dal punto di vista medico possa essere la spia di spina bifida.   »

Bimbo con dolore forte al lato sinistro dell’addome

05/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Annamaria Staiano

La causa più frequente di un dolore intenso nella parte alta e sinistra dell'addome è quella che i pediatri americani definiscono "stitichezza occulta".  »

Camera gestazionale piccola: c’è da preoccuparsi?

16/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se le dimensioni dell'embrione sono giuste per l'epoca, possono non essere significative quelle della camera gestazionale.  »

Fai la tua domanda agli specialisti