gelosia verso il fratello appena nato

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 06/11/2013 Aggiornato il 06/11/2013

Risponde: Dottoressa Alessandra Varotto

Una domanda di: gloriazebe
Salve, sono la mamma di una bambina di 6 anni e di un bimbo di 2 settimane. Mia figlia non si avvicina mai al fratello, non l'ha ancora nemmeno toccato. Specifico che i miei due figli hanno padri diversi e la grande è molto legata a suo papà. Non vorrei che adesso che devo stare dietro al piccolo lei si sentisse messa in secondo piano. Può darmi dei consigli?

Gentile signora,
non sempre i bambini manifestano ciò che provano apertamente; probabilmente le azioni messe in atto dalla figlia nei confronti del nuovo nato sottendono una sorta di sconforto per una "perdita" subita, quella di un posto privilegato all'interno della famiglia (ricostituita, nel caso specifico). La gelosia quindi non può essere una colpa e nemmeno il segnale di un possibile "cattivo" carattere, bensì un sentimento che fa soffrire il bambino, naturalmente, proprio come succede a noi adulti… Raccomando allora di evitare che sua figlia si senta "trascurata" adottando semplici accorgimenti. In occasione delle visite di parenti e amici, per esempio, è utile che vi sia sempre anche un piccolo pensiero per lei. Se il bebè dovrà condividere la cameretta con la grande, le raccomanderei di predisporre uno spazio personalizzato e curato sulle esigenze di quest'ultima. Ancora, può essere d'aiuto farla sentire la "grande", chiedendole per esempio un aiuto speciale nei compiti legati alla casa. Perché non permetterle di rispondere al telefono, al posto della mamma, oppure di andare a prendere il giornale sottocasa? Le raccomando, infine, di lasciare esprimere questi sentimenti di rivalità attraverso l'uso del gioco creativo. La manipolazione di creta, plastilina e colori a dita sono i più indicati per far fronte a eventuali atteggiamenti di aggressività verso il nuovo nato. La situazione dovrebbe comunque essere transitoria. Mi tenga aggiornata!

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba di quasi 5 anni che vuole andare al nido

02/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Prima degli 11 anni di età non si può investire il bambino del potere di deciderew per sè: diversamente lo si carica di un peso che può essere psicologicamente insostenibile.   »

Terzo cesaeo dopo due cesarei complicati: è possibile?

01/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Senza dubbio, un terzo cesareo dopo due cesarei che hanno determinato complicazioni espone a dei rischi, che è bene ponderare prima di decidere per una terza gravidanza.   »

Cosa vuol dire “sopra il quinto percentile”?

04/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Una crescita sopra il quinto percentile rappresenta il 95% della popolazione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti