Toccarsi parti intime bimbo 2 anni

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 10/07/2014 Aggiornato il 13/02/2015

Volevo sapere se è normale che un bambino di due anni richieda la mano di un adulto per metterla sotto l'area pannolino e poi si strofini su e giù... Risponde: Dottoressa Alessandra Varotto

Una domanda di: venis
Salve dottoressa, volevo sapere se è normale che un
bambino di due anni richieda la mano di un adulto per metterla sotto l’area
pannolino e poi si strofini su e giù. È un comportamento spontaneo oppure
indotto? Come devo comportarmi? Grazie tanto per la risposta, in effetti sono
un po’ preoccupata.

Gentile Signora,
il toccarsi le parti intime potrebbe essere dettato dal progredire del bambino tanto sul piano psicologico quanto su quello fisico . È noto infatti che nel secondo anno di vita matura lo sviluppo dei genitali e l’autonomia dell’area sfinteriale (anale e uretrale). Pertanto ritengo l’auto-masturbazione del tutto normale e propedeutica alla maturazione della dimensione corporea. La curiosità per gli organi genitali avanzerà fra qualche tempo nella direzione di una consapevolezza di un corpo sessuato, diverso per la bambina e per il bambino . Le raccomanderei di non preoccuparsi e di lasciare che il bimbo si provochi l’auto-erotismo senza indurre intenzionalmente lo stesso in questa direzione. Tra qualche tempo subentrerà una fase più matura in cui le curiosità per gli organi genitali seguiranno una fase più mentalizzata, ovvero fondata sulle tante domande (fase del perché) sull’esistenza/funzionamento degli stessi.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

PMA e perdite marrone dopo il transfer

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

In un terzo delle gravidanze iniziate grazie alla procreazione medicalmente assistita si manifestano perdite che però non hanno significato né valore prognostico.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti